SOund36

SOund36 Anno 11 N. 508

Annalisa Nicastro

Pier Paolo Pasolini scriveva “Lo sapevi, peccare non significa fare il male: non fare il bene, questo significa peccare”. Una frase illuminante contenuta in una sua  poesia presente nella raccolta Umiliato e offeso – Epigrammi (1958), e apparsa successivamente anche ne La religione del mio tempo (1960), con cui P.P. Pasolini si rivolgeva alle gerarchie vaticane e all’ossequioso Stato democristiano. SOund36 torna anche questo lunedì carico piu’ che mai:

– E’ un grandissimo onore per noi ospitare Massimo Zamboni che fa parte della nostra vita, e non solo musicale, da tanto tempo. Vi proponiamo la sua bella intervista al nostro pulmino

– I Jennifer Gentle sono la prova che si puo’ creare un’opera d’arte concreta, limpida e fuori dal comune

– “Voglio cavalcare mondi, trovare la chiave di un altrove” Amalia Grè si racconta sulle nostre pagine

– DNA è il nuovo album dei Deproducers, un viaggio verso il miglioramento di se stessi attraverso la conoscenza

– I Brooklyn Funk Essentials con la loro energia hanno tolto dalle sedie il pubblico del Blue Note

– Al Teatro Fontana di Milano, Piu’ che Danza Festival: un appuntamento imprescindibile per il mondo della danza

– Gli ‘O Rom sono un classico esempio di napoletanità che riesce a parlare il linguaggio universale ad ogni latitudine

– Il funky jazz soul di Steve Gadd e la sua band conquista la platea

Nick the Nightfly celebra i 30 anni della sua trasmissione storica in onda su RMC con tanti ospiti d’eccezione

Nu Guinea è il magma incandescente che scorre per le strade della città partenopea

– Lui ha regalato molte emozioni agli artisti per cui ha scritto i testi e per il pubblico che lo segue da anni. Roberto Casalino si presenta commosso al suo concerto romano

– I rovere sono una delle band rivelazione del 2019. Ecco il photoreport del loro concerto al The Cage

– La contrabbassista Federica Michisanti presenta per la prima volta a Milano il suo repertorio

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi