Recensioni

Yes Daddy Yes – Senza Religione

Claudio Donatelli

Questa è una band dal grande potenziale espressivo ed artistico che in Senza Religione mette in pratica un’attenta ricerca melodica e pubblica una manciata di buone canzoni, ben prodotte e suonate

Yes Daddy Yes è il nome della band che arriva da Agropoli, e in questi giorni esce il loro primo disco Senza Religione. Il quintetto campano si forma nel 2005, già sette anni fa, e si muove su territori difficili da mandar giù. Suoni spigolosi, rumori chitarristici e costruzioni sperimentali sono la testimonianza del desiderio di provare nuovi linguaggi espressivi. Negli anni hanno modificato l’approccio ma conservato l’attitudine trasgressiva.
Gli Yes Daddy Yes hanno raccolto le loro ultime e migliori tracce in Senza Religione, disco pubblicato dalla Urtovox. Alla preziosa produzione artistica troviamo Enzo Moretto degli A Toys Orchestra.
Chirurgo, la seconda traccia del cd, è una divertente ballata rockeggiante dagli echi alternative, dove alla morbidezza di alcuni passaggi si alternano le impennate energiche del ritornello. Canzone molto efficace intelligente, testo carico di immagini nonsense che si legano molto bene con la melodia.
Segue un’altra buona ballata costruita sulle chitarre di Paolo e Andrea, con alcuni inserti di tastiera e synth di Gianni ad arricchire di melodia la traccia. La voce di Paolo Coppola è spesso sussurrata anche nell’aggressiva Faremo Fuoco Intorno, ma è un ottimo strumento melodico.
Gli Yes Daddy Yes dimostrano una buona conoscenza della musica che suonano, governano con facilità e creatività i diversi umori di un pop stravagante. In Farsi Il Karate accennano momenti beat, mentre ne il Testimone suonano una delicata love song. Questa è una band dal grande potenziale espressivo ed artistico che in Senza Religione mette in pratica un’attenta ricerca melodica e pubblica una manciata di buone canzoni, ben prodotte e suonate. Sono stati messi da parte gli spigoli di qualche anno fa e oggi il quintetto campano si dedica ad approfondire gli elementi di un pop contemporaneo. Probabilmente questo momento di difficoltà del mercato musicale ha portato un gruppo come gli Yes Daddy Yes a rinunciare a velleità artistiche più complesse ma sicuramente alla loro portata. La band comunque va premiata per l’approccio contemporaneo alla musica che hanno dimostrato con queste 13 tracce.

About the author

Claudio Donatelli

Claudio Donatelli

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi