Recensioni

Silicon Dust- Different Universe Story Tellers

Claudio Donatelli

Naro, Spin, Rebr, questi sono i nomi dei protagonisti di questa avventura musicale del futuro, suonano strane apparecchiature elettroniche. Tanta energia che si riversa sulla pista da ballo, senza risparmiare linee melodiche minimali ma efficaci

Spesso i gruppi di musica elettronica sono abbastanza misteriosi e spesso celano la loro vera identità dietro nomi di fantasia, volti camuffati. Gli italiani Silicon Dust non sono assolutamente da meno e aggiungono all’apparenza anche molta sostanza.
Dopo una serie di singoli ed Ep arrivano a pubblicare, con la preziosa collaborazione di A Buzz Supreme, Different Universe Story Tellers, loro primo disco. Naro, Spin, Rebr, questi sono i nomi dei protagonisti di questa avventura musicale del futuro, suonano strane apparecchiature elettroniche. Già la copertina del cd traspira energie elettrizzanti, raffigura una strana forma androide tra i vicoli notturni di una metropoli. Primi rumorismi sintetici e poi inizia il viaggio in questa nuova dimensione.
AlienHouse prima e Go Fast poi, sono puro ritmo, tutto si muove a tempo, sinth, tastiere, pulsanti e drum machine, fanno scuotere la testa. I pochi momenti di calma sono l’opportunità per inserire piccoli slogan vocali in loop. Tanta energia che si riversa sulla pista da ballo, senza risparmiare linee melodiche minimali ma efficaci. Questa storia è ambientata nel futuro ma viene raccontata con un linguaggio primordiale, costruita attorno al mix di più ritmi, jungle, dance, drum&bass…
Non mancano i momenti meno sfrenati e forse più radiofonici come Play With You che non sfigurerebbe per niente in importanti club di Londra o Parigi.
Le 17 canzoni del disco sono un bel concentrato di buona musica elettronica e dance. I Silicon Dust si riallacciano al discorso iniziato da illustri colleghi dello scorso decennio quali Underworld, Daft Punk. Con personalità ci mettono molto del proprio vissuto, delle proprie fantasie, tante canzoni che non accennano a lasciare la pista da ballo.

About the author

Claudio Donatelli

Claudio Donatelli

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi