Recensioni

AA.VV. – Granducato Metarock

Claudio Donatelli

è un piccolo documentario sottoforma di canzoni del momento storico che viviamo!

Il momento artistico che viene vissuto nel territorio toscano e soprattutto pisano sembra essere molto dinamico e propositivo. Molti sono i musicisti, gli autori che si dedicano a produrre musica originale e di buona qualità. L’occasione e la brillante idea di riunire i più promettenti talenti in un unico cd è stata colta dall’Associazione Metarock.
Il progetto è stato distribuito in edicola dal giornale La Nazione nel giorno di San Valentino, 14 febbraio 2014. Mentre adesso, dal 6 aprile, è anche possibile trovarlo in rete e in qualche negozio.
Un progetto locale per produrre musica provinciale? Assolutamente no! Le 14 tracce che compilano l’album pensano e comunicano in grande, musica senza frontiere o targhe.
Tanti gli artisti che hanno lavorato per realizzare Granducato Metarock.
I sempre originali e bravissimi Piera Magoni & Ferruccio Spinetti, con La Mia Carica Erotica, ci regalano un affresco pop jazz di energica femminilità. Registrazione dal vivo che fa di questa canzone un pezzo per veri appassionati, ricco di vibrazioni e patos.
Con un salto triplo si atterra morbidi sul Rock ’n’ Roll acustico dei Betta Blues Society, progetto divertente che fa ballare al suono di chitarre e armonica.
Altro grande protagonista è Appino, leader degli Zen Circus, da poco reduce dal Premio Tenco, qui presenta la sua Il Lavoro Mobilita L’Uomo. Lunga ballata voce e chitarra, che ci narra una comune storia di vita, amore, ricordi, in pieno stile cantautorato italiano ma con un soffio “americana”, come ci ha già abituato questo autore.
Non mancano gli episodi rock, più diretti e rumorosi come Incolore dei Mariam Mellerim, gran lavoro di corde elettriche che supportano l’inquietudine del cantato.
In Granducato Metarock trovano spazio anche i nuovi linguaggi dell’elettronica, ben rappresentata da Massimo Pasca che canta in rap su basi sintetiche originali. Tempi dilatati, atmosfere scure, Ci Vediamo A Maggio è uno spaccato apocalittico dei nostri giorni.
Si continua con i toni in levare e i testi di protesta dei Working Vibes, per poi chiudere con la coralità della Filarmonica Municipale La Crisi.
Buona l’idea e altrettanto la musica proposta da questi artisti, il Granducato Metarock è un piccolo documentario sottoforma di canzoni del momento storico che viviamo.

Claudio Donatelli

About the author

Claudio Donatelli

Claudio Donatelli

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi