Cookie Policy

Interviste

Hai Paura Del Buio? 2014 – Intervista a Marco Manzella

Annalisa Nicastro

Hai Paura Del Buio? 2014 – Intervista a Marco Manzella

Il 4 ottobre prenderà il via all’Aquila la seconda edizione de Hai Paura Del Buio?2014, festival ideato da Manuel Agnelli. Per l’occasione abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Marco Manzella, responsabile del circuito KeepOn che organizza l’evento.

Torna per il secondo anno consecutivo il Festival “Hai Paura del Buio?”, cambia qualcosa nella formula rispetto all’edizione precedente? Oppure visto il successo dello scorso anno avete mantenuto le cose immutate?
Lo spirito del festival è immutato: si tratta di un happening all’interno del quale il pubblico assiste a esibizioni uniche, muovendosi tra spazi, arti e registri differenti. Più dei singoli protagonisti, insomma, il senso è dato dall’insieme delle performance, che in totale sono più di venti.

Il 4 ottobre sarete all’Aquila, in data unica. Ci spieghi le ragioni della scelta della città dell’Aquila?
E’ questa la vera novità: non più una “grande città”, come Roma, Milano o Torino, sedi delle date di “Hai paura del buio?” organizzate nel 2013, bensì un luogo dal valore simbolico fortissimo. Dopo la ferita aperta dal terremoto del 2009, L’Aquila è in qualche modo metafora del “buio” che si può e si deve superare anche attraverso l’arte e la cultura.
La scelta della location – il SET Action Stage – è arrivata dopo la proposta di KeepOn, che ha segnalato questo ottimo club aperto da alcuni giovani e coraggiosi imprenditori locali.

Come è organizzata la serata del festival?
La giornata, che comincia alle 16.30 col primo dei due set degli Afterhours in programma, si svolge su tre palchi, due interni al SET Action Stage e uno – coperto – nell’area antistante il locale.

Programma della serata
Orari

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito?
Sin dai primi incontri organizzativi le realtà in gioco hanno lavorato affinché la kermesse andasse in scena gratis e questo è possibile grazie all’impegno di KeepOn e degli artisti a rimborso spese. Non solo è libero l’accesso a tutti gli spettacoli del festival, ma c’è anche – grazie al patrocinio e all’impegno diretto del comune aquilano – un servizio gratuito di navette da e per il SET Action Stage con scali in snodi nevralgici della viabilità cittadina, al fine di rendere sostenibile la mobilità, che c’immaginiamo sarà molto consistente. Tutti i dettagli sono disponibili sul sito di KeepOn e sulla pagina Facebook di “Hai paura del buio?”.

Annalisa Nicastro

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!