Recensioni

Santo Barbaro – Navi

Claudio Donatelli

Pura espressione libera, progetto artistico puro. Fedeli ai loro principi i Santo Barbaro continuano il loro lungo e complesso percorso di crescita musicale.

La musica è un grande veicolo comunicativo, dalla grande forza espressiva, spesso affiancato ad altre forme d’arte come la letteratura, le immagini. L’unire tutte queste cose porta inevitabilmente a rafforzare il potere emotivo della musica stessa. Il gruppo dei Santobarbaro ambisce a proporre un prodotto artistico che sappia comunicare con le canzoni e anche con le arti visuali. Il duo arriva da Forlì e si muove nella scena musicale itaiana da 5 anni senza però legarsi a grandi promotori discografici o a particolari cordate di successo.
Pura espressione libera, progetto artistico puro. L’esordio dei Santobarbaro risale al 2008 con Mare Morto, cantautorato folk dalla marcata attitudine sperimentale. Due anni dopo e con un piccolo cambio di formazione è il turno di Lorna, seconda fatica per i Santo Barbaro. Agli strumenti a corde di affiancano synth ed apparecchiature elettroniche.
Oggi il progetto torna a far parlare di se con Navi, ricco di nuove storie, disegni, foto e video. La formazione attuale vede Pieralberto Valli alla voce, chitarra, basso, lamiere e Franco Naddei al synth, basso, pianoforte, lamiere. Quindi la band è rinnovata da un punto di visto sonoro, ma dall’ascolto del cd si capisce immediatamente che non è cambiata nell’attitudine e nelle atmosfere.
Fedeli ai loro principi i Santo Barbaro continuano il loro lungo e complesso percorso di crescita musicale. Il folk d’autore di matrice analogica è diventato oggi un pop elettronico tutto suonato, elaborato con grande passione. La lavorazione in studio è stata lunga, i suoni sono stati curati nei minimi particolari, le atmosfere minimali sono state ideade come flussi sonori stratificati. La voce è sempre accennata, sussurrata, è un cantato, un recitato intimo. Pieralberto prosegue il suo viaggio letterario alla scoperta delle sensazioni, delle emozioni primordiali. I testi evocano immagini, visioni, raccontano la realtà che muta nel corso della canzone. Le atmosfere cupe parlano di un desiderio di fuga da una realtà che si è fatta pericolosa, malata, senza futuro.
Il progetto aperto dei Santo Barbaro è maturato nella scrittura dei testi, nell’elaborazione delle musiche e ha aumentato l’efficacia del suo potere epressivo. Disco piacevole, nuovo!

About the author

Claudio Donatelli

Claudio Donatelli

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi