Recensioni Soundcheck

Panda Kid – Scary Monster Juice

Claudio Donatelli

Destrutturazione allo stato puro, lucide melodie sporcate da rumorose impennate, spiagge californiane invase da una densa nebbia sonica. Panda Kid raccoglie in Scary Monster Juice 10 episodi della sua personale saga musicale.

Da un piccolo paese nella provincia di Vicenza ci arriva una proposta musicale che inizialmente può lasciare spiazzati e disorientati. L’autore è un ragazzo di 26 anni, Alberto, che si fa chiamare Panda Kid. Ha già pubblicato un primo cd, ha partecipato a molti live in tanti locali del nord Italia e ha da poco pubblicato il suo secondo cd, Scary Monster Juice.
L’enorme carica creativa che possiede Alberto lo spinge da qualche anno ad esprimersi apparentemente in modo confuso, irrazionale, come se tentasse di mettere insieme un puzzle, utilizzando però pezzi provenienti da altre scatole.
In pratica la natura di questo artista è proprio nel presentare una caotica miscela punk pop dove, una volta che si abbandona la classica concezione di forma canzone, tutto prende forma.
Destrutturazione allo stato puro, lucide melodie sporcate da rumorose impennate, spiagge californiane invase da una densa nebbia sonica. Panda Kid raccoglie in Scary Monster Juice 10 episodi della sua personale saga musicale.
Dentro mette onestamente tutto il suo universo, B-Movie horror, psichedelia noise, il pop californano, la passione per i freak, ritmi afro-beat…
La lista sarebbe ancora lunga ma ci limitiamo a questo. Il frullatore restituisce un album molto eterogeneo nei suoni, dove ogni episodio si consuma velocemente e dove gli strumenti entrano e terminano simultaneamente, tutto subito! Tutto questo non può che non ricordare gli attualissimi Animal Collective, anche se gli strumenti in Panda Kid vengono suonati.
Ovviamente Panda Kid è un simpaticone ben voluto dai suoi colleghi, infatti ha raccolto l’aiuto artistico da molti gruppi amici quali Melt, No Monster Club, Il Buo. Il disco è interessante, divertente e Panda Kid dimostra grandi possibilità espressive, che forse andrebbero meglio finalizate per lasciare veramente il segno.

About the author

Claudio Donatelli

Claudio Donatelli

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi