Recensioni

Ottovolante – La Battaglia delle Mille Lepri

Claudio Donatelli

13 canzoni cantate con un italiano sporcato da un accento di Seattle, arrangiate con spunti funk, pensate con uno spirito puramente libero.

La band degli Ottovolante e’ composta da Daniel Marino e Gianni Manariti. Originari di Petacciato, piccolo paesino del Molise, sono rispettivamente impegnati alle chitarre e alle percussioni, mentre si alternano al synth e ad altri strani apparecchi acustici o elettrici. Negli ultimi 2 anni hanno lavorato molto nella composizione, nelle performance live e anche nella registrazione delle migliori tracce. Per quanto riguarda la rifinitura tecnica del materiale, la masterizzazione, hanno scelto due studi niente male, negli USA.
Con l’aiuto della Red Sound Records, una fresca etichetta indipendente, sono arrivati al debutto discografico con il titolo La Battaglia delle Mille Lepri. 13 canzoni cantate con un italiano sporcato da un accento di Seattle, arrangiate con spunti funk, pensate con uno spirito puramente libero.
La matrice grunge si fa sentire, e’ un qualcosa che ha segnato molto gli ascolti del duo, fluisce con grande facilita’ tra le corde di Daniel Marino. Non e’ assolutamente tutto qui, certo che no…
Ottovolante sono una band che si esprime con una propria testa e dimostra una robusta identità. Atmosfere funkeggianti arricchite da piccole sperimentazioni su chitarre distorte, rumori da synth. Le chitarre di Daniel sono l’elemento melodico principale, ma non mancano negli arrangiamenti anche strumenti dal grande potere evocativo come il pianoforte e i fiati.
Gli Ottovolante suonano, si esprimono a briglie sciolte, il loro lato piu’ pazzerello viene ben rappresentato in tutto il lavoro e non mancano delle impennate di carattere psichedelico.
I testi sono spesso ironici, scherzosi e dimostrano la volontà del duo di non prendersi troppo sul serio. Anche se in molti momenti del disco gli Ottovolante fanno sul serio. Ad esempio tra le tracce piu’ significative citiamo Francesca Non Vuole Sentire, una ballata di ottimo e fresco pop rock italiano di nuova generazione. Le Notti di Jack Anteruegher, veloce e distorta, frenetica e pazzerella, power pop!
Buon esordio degli Ottovolante, una giovane band che si fara’ molto apprezzare, soprattutto dal vivo.

Claudio Donatelli

About the author

Claudio Donatelli

Claudio Donatelli

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi