Recensioni

Leanò – Tempio

Giovanni Panebianco

Le composizioni giocano tutte con le due anime dell’artista: una introspettiva e una metropolitana

Eleonora Pisati, in arte Leanò, debutta con un EP di sei tracce dal titolo Tempio per l’etichetta Sunbeat Music. Le composizioni giocano tutte con le due anime dell’artista: una introspettiva rispecchiata da un sound acustico (“Notte”) e una metropolitana riscontrabile nei brani più sperimentali (“Tira E Corri”).
Il singolo “Alba” riesce ad unire alla perfezione questi due spiriti, mostrando tutte le doti vocali della cantautrice milanese e inserendola di diritto tra le promesse più interessanti del panorama underground italiano. Le canzoni, di stampo Indie-Pop, sono unite l’una all’altra da un filo invisibile e vanno a disegnare traiettorie pindariche nell’orizzonte, oscurandolo con inserti malinconici e venature ancestrali.
E’ tutto molto crepuscolare, ma anche dannatamente piacevole. “Sabbia Nelle Tasche” svetta sulle altre tracce per un groove trascinante, senza, per questo, risultare fuori luogo.
La decadente “Autunno”, sesta canzone dell’EP, gode di un testo che sa di rimpianto, di emozioni sfocate, ma nello stesso tempo ci chiarisce che dalle delusioni si può trarre l’energia per ripartire più forti di prima.
Il Tempio di Leanò è un luogo segreto, intimo, dove albergano fragilità e raffinatezza, rifugio perfetto per chi cerca una colonna sonora alternativa per una torrida estate.

About the author

Giovanni Panebianco

Giovanni Panebianco

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi