Recensioni

Il Veleno Del Popolo! – Il Primo

Claudio Donatelli

Rock ridotto all’essenza della sua natura, forte nel linguaggio, privo di speciali effetti estetici, spirito punk di nuova generazione

Il duo, forma espressiva scarna, estrema, essenziale, al limite del solitario. Chitarra più batteria. E voce. Tutto qui, se non fosse per la forza comunicativa e l’energia sonica che è contenuta nel primo lavoro dei Il Veleno Del Popolo! Ribellione del corpo, rivolta emotiva da tutto ciò che è consuetudine. Sound minimale, forte e aggressivo, rumoroso e dissonante, elettrificato e distorto. Il progetto messo in piedi da Antonio Scafidi (voce e chitarra) e Marco Barbera (batteria) ha realizzato otto tracce contenute nel cd Il Primo. Rock ridotto all’essenza della sua natura, forte nel linguaggio, privo di speciali effetti estetici, spirito punk di nuova generazione.
A tratti veloce, velocissimo, con continue impennate strumentali, disorienta la chitarra anche quando suona tutte e sei le corde. Alla batteria il compito di tenere le fila del discorso, a mantenere la testa sulla retta via. Il disco scorre via come fosse un live, merito anche della registrazione in presa diretta degli strumenti, un lavoro analogico di buona fattura.
Il Veleno Del Popolo! suona e canta in lingua inglese, ma il pezzo che più infiamma lo stereo di casa è la traccia che prende il nome de Il Dodici. Canzone punk di denuncia e rivolta che unisce velocità strumentale alla melodicità di un testo in italiano. La voce roca di Antonio solleva la folla contro il malcostume della classe dirigente delle nostre città, i tanti riff di chitarra sono contagiosi ed infetti. Altro pezzo riempi pista è l’unica ballata contenuta nel cd, Il Cinque, canzone che gioca sui contrasti e le contraddizioni sonore, tra dolce e acre cantato, dissonanti e melodiosi arpeggi, tra vita e disperazione.
Questo progetto che abbiamo scoperto con il loro lavoro Il Primo non aggiunge niente di nuovo alla discografia underground del nostro Paese, ma regala ai curiosi ascoltatori minuti di sana rivolta e liberazione! Disco ben realizzato, dalle idee molto chiare e dalle energie ben finalizzate.

Claudio Donatelli

About the author

Claudio Donatelli

Claudio Donatelli

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi