Sound&Vision

FIM 2017 – Report dalla Fiera Internazionale della Musica

Ecco il nostro racconto fotografico dei tre giorni del FIM catturati dagli obiettivi dei nostri photoreporter

Siamo tornati dal FIM che si è appena concluso a Lario Fiere ad Erba. Per noi, che siamo mediapartner da sempre di questa bella fiera, è stata anche quest’anno un’esperienza molto positiva e divertente. Abbiamo conosciuto ed incontrato belle persone e intervistato artisti interessanti, alcuni dei quali delle vere e proprie icone della musica italiana.
FIM 2017 ha confermato l’originalità dell’iniziativa, sottolineando alcuni elementi di novità e distinguendosi per la peculiarità dei contenuti. I numeri dei visitatori confermano i risultati della precedente edizione, ma con un’idea nuova alla base, quella di rafforzare l’interazione tra territorio e rete, facendo di FIM una cittadella della musica che fonde globale e locale. Importantissimo è stato il rapporto con la didattica, l’educazione e i Conservatori. FIM Educational ha riscosso un notevole riscontro, con circa 400 bambini provenienti da Marche e Liguria: il progetto ha offerto alle scuole una rilevante occasione di incontro con la musica dal vivo e agli allievi delle scuole ad indirizzo musicale un’opportunità di esibirsi davanti a un pubblico ampio e qualificato. Anche il Conservatorio di Milano e di Como, quest’anno partner di FIM, hanno trovato spazio per sottolineare il valore e la qualità della didattica, aperta anche ai linguaggi popular.
Il cuore della rassegna, Casa FIM, è divenuta un punto di incontro per conversazioni, confronti, dialoghi. Jocelyn, Giulia Iannello e Piero Chianura hanno accompagnato il pubblico nelle storie e nelle esperienze dei numerosi musicisti premiati con i FIM Awards, dal leggendario Arthur Brown – che non è venuto meno a un cambio d’abito per ritirare il premio ‘Legend of ‘Art’ Rock’ – a un generosissimo Omar Pedrini, disponibile con il pubblico e con gli espositori, dal gentiluomo rock David Knopfler che ha rivelato passato e speranze per il futuro, a Patrizio Fariselli e Tino Tracanna che hanno improvvisato un delizioso duetto sax e pianoforte passando per l’acclamato Davide Van De Sfroos, arrivato con la sua curiera e abbracciato da fan e giornalisti, fino a autorevoli rappresentanti dell’area modern-classical come Floraleda Sacchi e Marcello Bonanno. Lo stesso Brown non si è risparmiato nello showcase dei Main Stage, deputato alle performance, in particolare quelle progressive che hanno visto protagonisti tanti gruppi del genere come la David Cross Band con David Jackson, oppure pionieri del prog italiano come Delirium e Jumbo.
Nei prossimi giorni usciranno le nostre belle interviste, adesso guardate il racconto fotografico dei tre giorni del FIM catturati dagli obiettivi dei nostri photoreporter Alessandro Ceci, Fabrizio Cortesi, Daniela Corrias e Gianluca Talento

FIM, Day #1
Omar Pedrini ,Arthur Brown, Massimo Gasperini, Rockin 1000
Foto: Alessandro Ceci

FIM, Day #2
Almamegretta, David Knopfler, Patrizio Fariselli, David Cross, David Jackson
Foto di Fabrizio Cortesi

Foto di Daniela Corrias

 FIM, Day #3
Kaballà, Antonio “Rigo” Righetti, Davide Van De Sfroos, Dado Moroni, Max Casacci

Foto di Gianluca Talento

no images were found

About the author

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi