Cookie Policy

Recensioni

BOBBY SOUL: “Conseguenze del GROOVE”

Annalisa Nicastro

Finalmente qualcuno che ha il coraggio di cantare in inglese senza nascondersi dietro le solite scuse del respiro internazionale o del sound. Bobby soul non solo decide di camminare su un territorio che per definizione appartiene ai neri, come dice nella prima traccia del suo album “conseguenze”, ma ha anche la faccia tosta di farlo in italiano, e il risultato è da leccarsi i baffi.
La black music ha quel potere di farti vibrare le corde interiori dell’anima prima dei piedi, di farti sentire lo stomaco in subbuglio prima di cominciare a ciondolare la testa; e Alberto De Benedetti, vero nome del nostro Bobby Soul, ne è pienamente consapevole. Gioca con le note modulando la sua voce avvolgente su testi sinceri, diretti, che spaziano da argomenti di attualità fino all’amore, che con una voce così davvero non poteva esimersi dal farlo.

Testi mai scontati, non abusa dei sentimenti, non gli piace vincere facile, le sue canzoni sono dei racconti, ti ci porta dentro creando immagini mentali nitide, situazioni che ti sembrano essere tue da sempre.
Chiudi gli occhi, lasci che il groove comici a fare il suo lavoro e ti gratta la gola quando l’empatia si impadronisce di te. Poi arrivano anche i pezzi in inglese, come a dire, “faccio alla grande anche questo”, e pare urlarlo cantando “freedom”. In effetti è proprio questo che viene fuori dall’album, un profondo senso di libertà, non importano i clichè, vengono superati con un sorriso e con leggerezza.
É musica, è groove, contaminazione, jam sessions, è sputare quello che hai dentro, esorcizzare la quotidianità e finire con l’anima più leggera. “Non c’è un prezzo da pagare, ti devi solo abbandonare.”

BOBBY SOULD – Official Site

di Serena Zavatta

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!