Recensioni

Giardini di Mirò – Rapsodia Satanica

Claudio Donatelli

rock mutante in piena regola di cui la band italiana è tra i migliori esponenti nel panorama contemporaneo mondiale

Il cinema italiano nello specifico, ma in generale quello europeo hanno molto da condividere con la musica dei Giardini di Mirò. La band ha sempre mostrato grande affinità con le sonorizzazioni di immagini, ha saputo negli anni incarnare con profonda sensibilità gli umori di quel realismo catturato per il grande schermo. Come era già successo nel 2009 con la pubblicazione de Il Fuoco, disco che conteneva le musiche originali per il film di Giovanni Pastrone, proprio in questi giorni, i Giardini di Mirò stanno per rilasciare un nuovo lavoro che raccoglie le musiche che hanno scritto per la sonorizzazione del film Rapsodia Satanica del 1917.
Quindi nuovo cd a tutti gli effetti con canzoni scritte, arrangiate, interpretate con grande passione e registrate quasi totalmente in presa diretta, come un live durante lo scorrere delle immagini sul telo bianco.
Il rock dei Giardini di Mirò si presenta ancora più contaminato del solito, tanti sono gli strumenti e le apparecchiature che danno forma al sound. Gli spunti creativi arrivano da angoli diversi della cultura musicale, avanguardia, folk mediterraneo, pop mittleuropeo, ritmi ed armonie che lentamente mutano. Gli intrecci musicali cambiano colore all’interno della stessa canzone, ambient ed elettronica, rock minimale, blues e noise, passando per un po’ di sana psichedelia. Insomma rock mutante in piena regola di cui la band italiana è tra i migliori esponenti nel panorama contemporaneo mondiale.
I Giardini di Mirò con Rapsodia Satanica continuano il loro viaggio alla scoperta dell’animo umano, dei suoi lati più oscuri, crudeli. Per rafforzare il messaggio prendono in prestito quel viso inquietante della bravissima attrice di inizio XX secolo che era Lyda Borelli.
Rapsodia Satanica viene pubblicato in vari formati, oltre al solito Cd è da rimarcare l’uscita anche in Vinile + Cd in edizione limitata con una tiratura di 500 copie numerate. Una golosa tentazione per tutti gli amanti di questa sempre più strepitosa realtà musicale.

Claudio Donatelli

About the author

Claudio Donatelli

Claudio Donatelli

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi