Recensioni

Davide Ravera – Gospel

Claudio Donatelli

Senza essere blasfemi, ci sembra che lo spirito di Gospel sia gentilmente ispirato ad alcuni episodi morbidi della lunga discografia di Lou Reed

La musica è spirituale per antonomasia, nutre l’anima e lo spirito, diffonde energia in tutto il corpo e lancia i pensieri verso lidi lontani e sempre nuovi. Il nuovissimo lavoro di Davide Ravera non a caso si intitola Gospel, un’opera di liberazione e soprattutto di rilancio per un terra che nell’ultimo periodo ha subito un’evidente cambiamento. Modena è la città di provenienza di Davide, luogo che per cause economiche e ambientali sta vivendo un irrigidimento, ruvidezza. In questo contesto il Gospel può aiutare a ritrovare nuovo slancio e idee per risollevarsi.
Davide Ravera è da anni musicista, autore, ha girato molto l’Italia ma anche l’Inghilterra, grazie proprio al suo progetto di musica di strada di fine anni ’90. Dallo stile acustico e cantautorale, Davide gradualmente ha modificato la traiettoria del suo sound, così in Gospel l’elettricità prende il sopravvento. Senza essere blasfemi, ci sembra che lo spirito di Gospel sia gentilmente ispirato ad alcuni episodi morbidi della lunga discografia di Lou Reed. Per approccio quindi punk, perché di rivalsa e ribellione Gospel tratta. La poesia, la malinconia e la dolcezza, come solo i grandi cantautori di casa nostra sanno scrivere, rendono questo disco qualcosa di speciale.
Canzone Ruvida è il manifesto di questo lavoro, il racconto di un momento tragico, triste per l’Emilia, il terremoto che per giorni e giorni ha fatto tremare la terra, le case e ha lasciato disagio e difficoltà. Questo tema viene preso come spunto dall’artista stesso per raccontare in maniera diretta quelli che sono i cambiamenti sociali che l’Emilia sta affrontando, un ruvidità dell’anima che non gli è mai appartenuta. E così la musica di Davide può aiutare a dissacrare, spogliare, ribaltare questi giorni poco ambiziosi e troppo speculari.
Un disco di rilancio che SOund36 abbraccia con gioia!

About the author

Claudio Donatelli

Claudio Donatelli

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi