Recensioni

COVER ART SECRETS # 6 PINK MOON (NICK DRAKE)

Marco Restelli
Scritto da Marco Restelli

Come spesso avviene, le cose più belle vengono abbandonate e lo stesso accadde nella sede della Island per il quadro originale di Pink Moon.

Abbiamo già parlato più volte su SOund36 del mitico Nick Drake, ma stavolta non ci dedicheremo direttamente alla sua musica. Ci concentreremo, invece, sulla splendida e famosissima copertina del suo disco più noto: Pink Moon, e sulla storia che portò alla sua realizzazione. Questo album, praticamente tutto acustico, è crepuscolare, scarno e malinconico in quanto il suo autore attraversava un periodo decisamente difficile della sua vita e della sua carriera e, quando fu terminato, venne il momento per la Island Records di promuoverlo al meglio, anche graficamente. Annie Sullivan, che all’epoca era il Direttore Creativo della casa discografica, credeva di poter ottenere informazioni utili dall’artista stesso che potessero essere fonte di ispirazione per la cover, ma a quanto pare non riuscì a carpire da lui alcuna indicazione utile al riguardo. Nei primi due dischi (uno più bello dell’altro) una foto di Drake era stata piazzata sulla copertina e così si procedette inizialmente anche in questa occasione. Dello shooting se ne occupò il medesimo fotografo Keith Morris, che portò l’artista inglese ad Hampstead Heath, vicino a un laghetto immerso nel tipico paesaggio autunnale, con foglie cadute ovunque. La Sullivan andò con loro e portò perfino con sé il suo cane Gus, sperando che avrebbe potuto migliorare l’umore di Nick, ma stavolta il materiale che Morris si ritrovò fra le mani fu inevitabilmente in linea con tale mood, viste le espressioni quasi funeree e assenti che aveva in ogni scatto.

Ciò chiaramente ne scoraggiò l’utilizzo e rese necessario trovare un’altra idea, totalmente alternativa. Fu così che il pittore Michael Trevithick, conoscente per puro caso della sorella Gabrielle Drake, venne incaricato di occuparsi della copertina di Pink Moon, pur ignorando che non si trattasse della sua prima volta (aveva già creato la cover della riedizione di un disco degli Spooky Tooth, intitolato Tobacco Road ed uscita nel 1971). Il favoloso risultato finale a tutti noto, ispirato ai lavori di Dalì, Magritte e di altri pittori surrealisti, oltre alla Luna Rosa che il cantautore comunque voleva e si attendeva, vede presenti un po’ ovunque una serie di oggetti e figure (dal significato, purtroppo, a tutt’oggi misterioso) piazzati sia sulla parte frontale della sleeve sia sul retro (dominato da una grande scarpa e uno strano fiore giallo). Come spesso avviene, le cose più belle vengono abbandonate e lo stesso accadde nella sede della Island per il quadro originale di Pink Moon, con tanto di cornice e logo, che per fortuna venne recuperato in mezzo a dei detriti da un addetto stampa (David Sandison). Prima di prenderselo chiese ai suoi superiori e colleghi se potesse appenderlo nel suo ufficio, ma alla fine se lo portò direttamente a casa. Solo diversi anni dopo, decise di inviarlo alla succitata Gabrielle, rendendola verosimilmente molto felice. Questa la storia in breve di una parte importante di un album senza tempo che meritava una cover dello stesso livello e quella di Pink Moon lo è assolutamente.

About the author

Marco Restelli

Marco Restelli

Originario di Latina, ma trapiantato ormai stabilmente a Bruxelles. Collaboro con diversi siti musicali. Collezionista di dischi dai primi anni '80, ascolto praticamente ogni tipo di musica, distinguendo solo quella che mi emoziona da tutto il resto.
In progetto: l'attività di promoter di eventi live di artisti emergenti nel Benelux. Sono orgogliosamente cattolico, ma ritengo che la tolleranza sia alla base delle relazioni umane. Se dovessi salvare un solo disco, fra i miei 3500, sceglierei "Older" di George Michael. La mia più grande passione, oltre alla musica: la mia famiglia e i miei tre bambini.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi