News

C.S.S. – il Cantiere Sociale Sonoro de La Chute

Scritto da Red

SOund36 è mediapartner de La Chute per il Cantiere Sociale Sonoro: dal 1 al 14 luglio 2021 presso la Casa del Popolo di Settignano, Firenze.

La Chute inizia una nuova collaborazione con la Casa del Popolo di Settignano per quattro serate di concerti, laboratori musicali e poesia, dal 1 luglio nel bellissimo giardino dello storico circolo alle porte di Firenze, che quest’anno compie 75 anni dalla sua fondazione.
L’iniziativa è realizzata grazie al contributo di Fondazione CR Firenze. Si parte giovedì 1 e venerdì 2 luglio con i 19’40’’ di Enrico Gabrielli e Sebastiano De Gennaro, che tornano a Firenze con la terza edizione del Puntuale Festival, una produzione originale de La Chute ideata dai due musicisti. Gabrielli e De Gennaro tornano sul palcoscenico con gli Esecutori Di Metallo Su Carta (Yoko Morimyo, violino Luisa Santacesaria, pianoforte, voce Enrico Gabrielli, fiati, voce Francesco Fusaro, voce Sebastiano De Gennaro, percussioni, voce) con un programma radicale:

1 luglio Coming Together, tre autori diversamente disobbedienti per tre composizioni apertamente schierate contro le ingiustizie sociali, le guerre, le discriminazioni di genere: Workers Union di Louis Andriessen, quindici minuti di granitica e devastante violenza sonora dedicata dal compositore nel 1975 alla classe operaia olandese; Macle (1971) per quattro voci, composizione di Julius Eastman, definito dal Guardian “il compositore rivoluzionario che l’America ha quasi dimenticato”; Coming Together, un brano del compositore Frederic Rzewsky il quale nel 1970 costruì, sul testo di una lettera scritta in carcere da Sam Melvill (leader e portavoce dei detenuti in rivolta nella prigione di Attica negli Stati Uniti), questa intensa composizione dal carattere puramente minimalista.
2 luglio Ci vuole un fiore, una giornata dedicata ai bambini (ma non solo) con un laboratorio pomeridiano per i ragazzi e un concerto serale. Quello passato è stato un anno tremendo, soprattutto per la dimensione infantile, in cui non sempre sono state date valide alternative per tenere in esercizio la scoperta e l’avventura dei bambini. In maniera un po’ apotropaica gli Esecutori Di Metallo Su Carta (Alessandro Fiori, voce Enrico Gabrielli, fiati Sebastiano De Gennaro, percussioni Francesco Fusaro, voce) offriranno l’ascolto dal vivo del più bel disco per l’infanzia mai scritto in questo paese, Ci vuole un fiore del 1974, testi scritti da Gianni Rodari per le musiche di Sergio Endrigo e Luis Bacalov.
Venerdì 9 luglio Gran Premio La Chute alla Poesia, altra produzione originale ideata insieme al poeta elbano Jonathan Rizzo, che ha già visto nelle passate due edizioni la presenza di decine di poeti provenienti da tutta la penisola.
La serata presenterà una selezione dei più interessanti componimenti poetici (rigorosamente inediti) nostrani, che verranno valutati da una giuria composta da alcuni degli artisti maggiormente legati all’associazione, tra cui per questa edizione il poeta Alessandro Scarpellini.
A seguire il concerto di Letizia Fuochi, una delle cantautrici fiorentine tra le più apprezzate, ed esponente del teatro-canzone tra le più originali: «Non è “solo” una cantautrice, ma anche una testimone, sempre nel nome della parola umile eppure alta, quotidiana eppure eterna.» (La Repubblica)
Mercoledì 14 luglio sarà la volta di un’altra colonna portante delle attività de La Chute, “Cantami o Diva” la rassegna della canzone d’autrice giunta quest’anno alla sua settima edizione, che vedrà la presenza di Mara Redeghieri, cantautrice italiana nota soprattutto per la sua attività con gli Üstmamò. Mara Redeghieri è un nome fondamentale per chi ha seguito il pop-rock italiano di quegli anni, ma non solo: Recidiva (2017) fu il suo primo album in assoluto da solista, disco ripubblicato poi nel 2019 in versione “+” reinciso con la presenza di artisti quali Gianna Nannini,
Luca Carboni, Orietta Berti, Mauro Ermanno Giovanardi, Rachele Bastreghi, Raiz e Beatrice
Antolini.
“Futura Umanità” è un inno alla libertà e alla resistenza senza tempo in cui l’artista propone assieme a brani del suo ultimo lavoro discografico, canti partigiani e anarchici di rivolta, scritti e poesie che narrano attraverso un parallelo netto e coerente, la identica disperazione e tribolazione dei poveri e degli oppressi. Mara Redeghieri sarà in trio elettroacustico con Nicola Bonacini al contrabbasso, Lorenzo Valdesalici alle chitarre e Stefano Melone a miscelare i suoni. Poesia, arrangiamenti minimali e suoni rarefatti in 70 minuti di reading concerto.

Inizio concerti ore 21:00
Posti limitati, prevendita consigliata
Prevendita su: http://lachute.eventbrite.com
Info e prenotazioni:
assculutalelachute@gmail.com

Costo concerti:
Puntuale Festival 19’40”
1 luglio – posto unico 8 € / ridotto 6 €
2 luglio – posto unico 8 € / ridotto 6 €
abbonamento per le due serate 12 € / ridotto 10 €
2 luglio, laboratorio per bambini – ingresso gratuito su prenotazione
Gran Premio La Chute alla Poesia
9 luglio – posto unico 5 € / ridotto 3 €
Mara Redeghieri
14 luglio – posto unico 10 € / ridotto 8 €
Riduzioni riservate ai soci Arci

Tutte le sere dei concerti aperitivo a cura della Casa del Popolo di Settignano dalle ore 19:00
2 luglio merenda per i bambini ore 16:00.
Posti a sedere, prenotazione obbligatoria
Casa del Popolo di Settignano
via di San Romano, 1
50135 Firenze

About the author

Red

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi