Autori/Giornalisti/Redazione

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

Fortunato Mannino

Claudio Donatelli

Giovanni Panebianco

Marco Restelli

Originario di Latina, ma trapiantato ormai stabilmente a Bruxelles. Collaboro con diversi siti musicali. Collezionista di dischi dai primi anni '80, ascolto praticamente ogni tipo di musica, distinguendo solo quella che mi emoziona da tutto il resto.
In progetto: l'attività di promoter di eventi live di artisti emergenti nel Benelux. Sono orgogliosamente cattolico, ma ritengo che la tolleranza sia alla base delle relazioni umane. Se dovessi salvare un solo disco, fra i miei 3500, sceglierei "Older" di George Michael. La mia più grande passione, oltre alla musica: la mia famiglia e i miei tre bambini.

Gigi Fratus

Nato a Seriate (Bg) nel 1969, due grandi Amori, mio figlio Mattia e la mia Morgana, un’Aprilia RSV del 2003.

Giovanna Musolino

Alessandro Ettore Corona

Alessandro Corona nasce a Bassano del Grappa (VI) nel ’57. Dopo aver vissuto in varie zone del Veneto, si trasferisce a Bologna negli anni’70, seguendo tutto il movimento artistico di quel periodo; dai fumetti di A. Pazienza e N. Corona, alla musica rock britannica e americana, a quella elettronica di stampo tedesco, al cinema d’avanguardia tedesco e francese, per approdare poi alla scoperta della fotografia internazionale seguendo corsi di approfondimento e di ricerca.

Scatto per non perdere l’attimo.
Esistono delle cose dentro ognuno di noi, che vanno messe a fuoco.
Esistono cose che ci circondano e che non vanno mai perse, attimi che possono cambiare il nostro futuro; ognuno di noi ha un’anima interiore che ci spinge verso quello che più ci piace o ci interessa.
Io uso la macchina fotografica come un prolungamento del mio braccio, la ritengo un contenitore enorme per catturare tutti quei momenti che mi appartengono.
Passato e futuro si uniscono fondendosi insieme e per caratterizzare l’anima degli scatti creo una “sensazione di fatica” nella ricerca dell’immagine mettendo in condizione l’osservatore, di ragionare e scoprire sé stesso dentro l’immagine.
Trovo interessante scattare senza pensare esattamente a quello che faccio; quando scatto il mio cuore muove un’emozione diversa, sento che la mia mente si unisce con estrema facilità al pulsante di scatto della mia macchina, non esito a cercare quel momento, non tardo un solo secondo per scattare senza riflettere.
Il mio mondo fotografico è principalmente in bianco e nero, il colore non lo vedo quasi più, la trasformazione cromatica è immediata.
Non esito: vedo e scatto!
La riflessione per quello scatto, si trova in mezzo tra il vedere e lo scattare senza esitare sul risultato finale, senza perdere tempo in quel momento.
Diventa immediato per me capire se quello che vedo e che intendo scattare può essere perfetto,
non trovo difficile esprimere quello che voglio, la macchina fotografica sono io.
Ogni scatto, ogni momento, ha qualche cosa di magico, so che posso trasmettere una riflessione quindi scatto senza cercare la perfezione estetica perché nella fotografia la foto perfetta non esiste, esiste solo la propria foto.
Works:
Fotografo e grafico: Mantra Informatico (cover CD), Elicoide (cover LP)
Fotografo ufficiale: Star for one day (Facebook). Artisti Loto (Facebook)
Fotografo ufficiale: Bowie Dreams, Immigrant Songs, Roynoir, Le Sciance, Miss Pineda.
Shooting: Federico Poggipollini, Roynoir, Heide Holton, Chiara Mogavedo, Gianni Venturi, Double Power big band, Progetto ELLE, Star for one day, Calicò Vintage.
Radio: Conduttore su LookUp radio di un contenitore artistico, con la presenza di artisti.
Fotografo ufficiale: John Wesley Hardyn (Bo), Reelin’and Rocking’ (Bo), Fantateatro (Bo), Nero Factory (Bo), Valsamoggia Jazz club (Bazzano), Friday Night blues (Bo), Voice club (Bo), Stones (Vignola), il Torrione (Fe), L’officina del gusto (Bo), Anzola jazz, Castelfranco Emilia blues, Bubano blues, Mercatino verde del mondo (Bo), L’Altro Spazio (Bo), Ramona D’Agui, Teatro del Pratello (Bo), P.I.P.P.U Domenico Lannutti, Insegui L’Arte (Badolato CZ), Artedate (Mi), Paratissima Expo (To), Teatro Nuovo e club Giovane Italia(Pr), Teatro Comunale e Dehon (Bo), Teatro delle Passioni (Mo).

Claudia Erba

Stefano Ciccarelli

Erminio Garotta

Caterina Lucia

Ribelle, testarda e con un animo fortemente punk. Sempre alla ricerca della bellezza, sono amante della musica, dell’arte, della poesia e del caos. Guardo oltre le apparenze, mi riconosco nei particolari impercettibili. La scrittura è una necessità per dissestare i miei pensieri.

Stefania Pucci

Ho un corpo. Una faccia, due gambe, due braccia, due seni. Ho della pelle, tanta, troppa pelle. Pelle che brucia sotto il dolore, pelle che si squarcia a ogni ferita. Ho delle ferite. Le mie scelte, le scelte di altri mi feriscono. Mi lascio graffiare e ferire. Perchè questo mi rende viva. Imparo dal sangue a scorrere, riverso nel sangue le mie paure. Sono una donna. Sono il mondo. Sono nulla. Sono tutto.

Sylvie Freddi

Spazio, ultima frontiera. Io sono S e vi racconterò i viaggi dell'astronave Quatsch durante la sua missione diretta all'esplorazione di strani, nuovi mondi, alla ricerca di altre forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare là dove nessun uomo è mai giunto prima.

Red Sheep

Note biografiche semiserie, alquanto veritiere

Pecora Rossa il mio nome è
Ma mai amai fare “Beeeeee”
Pascoli di lotta e fonti battagliere
Da sempre furon il mio mangiare e bere
Di tenebra il cuore
Di nero l’umore
Di mente lesta
Coi ragni nella testa
Di occhio profondo
Di eloquio giocondo
Nei geni la ribellione
Nei motti la provocazione.

Prof. Leonardo Vittorio Arena

Insegno “Storia della filosofia contemporanea” e “Storia della filosofia moderna e contemporanea” (Laurea specialistica) presso la facoltà di lettere e filosofia dell’università di Urbino. Ho insegnato “Psicologia dinamica” (Facoltà di Psicologia), “Psichiatria” (Facoltà di scienze della formazione), “Storia delle religioni in Cina” (Facoltà di lingue orientali) e “Religioni e Filosofie dell’Asia e dell’Estremo Oriente” (Facoltà di Lettere e Filosofia) sempre all’università di Urbino. Cerco di realizzare una sintesi filosofica in materia occidentale e orientale, convinto che una filosofia del mondo, transpersonale, sia più che auspicabile, sotto l’egida della “visione” del nonsense e del nudo, nel totale rispetto di una conoscenza filosofica, anzichè il potere.
Lavoro anche presso Mondadori, Piemme, Rizzoli. Tra le mie pubblicazioni: La filosofia di Novalis, Franco Angeli 1987; Comprensione e creatività, La filosofia di Whitehead, Franco Angeli 1989; Storia del buddhismo Ch’an, Mondadori 1992; Nietzsche e il nonsense, Franco Angeli 1994; Realtà e e linguaggio dell’inconscio, Borla 1995; Del nonsense, Quattroventi 1997 (1999, IIa ediz.); Lo spirito del Giappone, Rizzoli 2008; Orient Pop, La musica dello spirito, Castelvecchi 2008; Il pensiero indiano, Mondadori 2008; L’innocenza del Tao, Mondadori 2010. Ho tradotto alcuni grandi Classici del pensiero indiano, cinese e giapponese (tra cui: Daodejing, Zhuangzi, Hagakure e Nyayasutra).

Caroline (Caro’) Freddi

Nata nella seconda metà del 1900. Secolo scorso, e avoglia lo scorrere!
Che devo raccontare? Non sono ancora morta. Sono europea. Il colore della mia pelle? Varia a seconda delle stagioni. Può essere gialliccia pallida, bianchiccia, rossa o nera, delle volte pelosa.
A disegnar so boni pure gli asini. Così mi cimentai in questa disciplina. E come bestia da soma son giunta alla decorazione di interni e poi a far da assistente a scenografie piccole, del grande teatro umano, che mi portò dagli elvetici tra formaggi e filmati. E allora mi mancava solo Parigi. Dove gioie e turbamenti mi portarono a lavorar nella piazza Vendome. Che buffo, se si divide la parola diventa Vendo me, mah! Girai un po' di qua e un po' di là. Alla fine scelsi le sponde del Tevere. Certe mantecane !! però Roma rimane la più bella!

Ilaria Lupi

“Nasco in radio con un paio di cuffie e un microfono. Morirò ascoltando i Pink Floyd.”

Massimiliano Bellavista

È stato detto di Massimiliano Bellavista, ingegnere, scrittore blogger e docente universitario, che cerchi sempre nelle parole proprie altrui la tana del Bianconiglio. Nella tana spera di trovare un punto di vista particolare o anche solo qualcosa di speciale che nessuno ha colto prima. A volte ci riesce, a volte si accontenta di qualche gioco di prestigio. Se non proprio il Bianconiglio dalla tana, almeno sarà capace di tirarne fuori uno dal suo cilindro.
Si ritrova molto bene nella parola ‘Quatsch’ ma solo se significa ‘caos’, un caos nobile, perché crede molto nelle zone grigie, di confine, dove ad esempio i confini tra musica e parola si attenuano fino a sparire.

Carmelo Di Mauro

Stefania Pucci

Yamilè Barcelò

Yamilè Barcelò
Nasce all'Avana, Cuba, l'anno in cui uscì il singolo Bohemian Rhapsody. Si avvicina alla fotografia già dai tempi universitari, dove incontra Tito Alvarez e Alberto Korda (i grandi maestri della fotografia cubana post rivoluzionaria). Ama la musica in quasi tutti i suoi generi e ama l'urbex, meravigliata da quel che possono raccontare tanti luoghi dimenticati.

Fernanda Patamia

Sono la vocina paranoica nella testa di Tyler Durden. Sono la distorsione più rumorosa in un album dei Sonic Youth. Studio giurisprudenza ma spesso mi perdo fra dischi e libri su SOund36 e Leggere:tutti.

Michele Tarzia

Liceo Tasso

Claudia Leone

Sebastiano Bongi Tomà

Kay Elle

Delirante e mancata da sempre. Aleggio in ciò che finisce prima di cominciare ed invoco, costantemente e disinteressatamente, il fascino del nulla.
Vaneggiante.

Erminio Garotta

Segnati dal futuro, eppure, il futuro, il nostro, ancora non lo conosciamo. Se vogliamo mettere in crisi un motore di ricerca nella rete, dobbiamo cercare proprio "segnati dal futuro"in italiano.
Provate e vedrete; prima il motore di ricerca proverà a correggervi, ".. devi scrivere SEGNALI... allora qualcosa potrò farti leggere" poi insistendo a scrivere SEGNATI il suddetto motore si arrenderà e vi farà vedere comunque "..SEGNALI..".
Siamo quindi segnati dal futuro? Ovvero non potremo fare le nostre scelte senza che qualcuno ci indichi la strada? Non voglio pensarci e non voglio crederci. Sono in questo angolo per provare a dimostrare che il futuro sarà il mio e segnato da me. Ho poche armi a disposizione ma quelle che conosco le userò bene. QUATSCH!

Riccardo Granato Ricky

Samantha Mattiello

Sono nata e cresciuta in città, ma preferisco di gran lunga il silenzio e la magia del bosco e della collina dove risiedo attualmente. Nelle cose non arrivo subito e facilmente come magari tanti altri, ma l’impegno e la costanza mi fanno raggiungere sempre (o quasi) gli obiettivi che mi prefiggo. Se non avessi i piedi ben piantati a terra, girerei il mondo con lo zaino e la macchina fotografica per cogliere quei momenti che sfuggono ai più a causa della vita sfrenata che conduciamo....so comunque che sarebbe veramente è solo un sogno.
Amo tantissimo gli animali...infatti vivo circondata da molti gatti (abbandonati) ai quali sto cercando di dare un po’ di serenità dopo tanta sofferenze...

Lucia Castagna

Lucia Castagna, innamorata da sempre della parola e delle cose da raccontare, giornalista professionista, è arrivata alle testate
di maggiore prestigio come inviata, capo redattore e direttore. Autore televisivo e docente di comunicazione, sta scrivendo il
suo primo romanzo.

eineBerlinerin

Fabrizio Cortesi

Luca Chiandoni

Il mio interesse verso la fotografia nasce relativamente tardi e abbastanza per caso.
Sono bastati pochi scatti per capire che per un introverso come me, quello era il linguaggio migliore per esprimere tutte le mie emozioni.
La grande passione per la musica e per i concerti è l'altro ingrediente fondamentale, quello che trasforma un semplice “click”
in qualcosa di dannatamente magico.
Ci si vede sotto al palco
L.

FG Music Photo

Alessandro Ceci

Nato nell'Oltrepò pavese, a Voghera, il 28 giugno 1977. Origini parmigiane. Nella vita educatore e conduttore di gruppo. Qui per conciliare la passione per la fotografia e per il rock. Tifoso della Juventus e amante dei gatti.

Penna Pazza

Reddie

Nasco nel 1972 da una famiglia numerosa, creativa, piena di musica e arte e che considerava riunirsi a vedere i film horror la sera come un momento di raccolta, intimo e divertente. Tutto ciò non poteva non influenzare la mia personalità poliedrica, curiosa, goliardica e buffa. Amo ridere, ho la passione per l'horror e lo stile gotico (per forza di cose), disegnare, canticchiare e ballare sulla musica anni 80 e molto altro. Ah, scordavo, sono appassionata di burro di arachidi!

Sandro Niboli

Sandro Niboli nasce a Lumezzane (BS) nel 1965.Oggi vive e lavora a Gorgonzola (MI)
Si appassiona alla fotografia già da giovane e frequenta diversi corsi per apprenderne le tecniche e le infinite possibilità di creazione artistica.
Nel suo percorso di ricerca artistica e di crescita professionale, s’intrecciano numerose esperienze di taglio differente, dalla cronaca locale agli eventi, dallo sport alla musica live.
Fotografare per lui significa raccontare, cogliere emozioni e sentimenti attraverso le immagini.

Lara Zacchi

Fotografa la musica perché è una delle poche cose che la connette con sé stessa. Pogettista convertita alla comunicazione visiva, precisa sul lavoro quanto indisciplinata nella vita.
Legge, scrive. Il rock lo ascolta ad alti decibel e viaggia per il puro piacere di stare lontana dalla quotidianità e poter cambiare modo di guardare ogni volta.

L'Eremita Osservatore

Mi definisco Eremita osservatore per l'ammirazione per Leopardi e la sua straordinaria lucidità. Eremita perchè già prima della pandemia ho inaugurato una fase molto ritirata della mia esistenza, osservatore perché guardando gli altri esseri (dis)umani non mi riconosco più nei loro gusti, comportamenti e divertimenti e li considero al pari di una specie diversa dalla mia, con la stessa curiosità e attenzione di un entomologo.

Beatrice Pascali

Linguista, traduttrice, criminologa e grafologa giudiziaria; esperta in Psicolinguistica Forense e membro dell’Associazione “A Pista Fredda” della Dott.ssa Roberta Bruzzone per la risoluzione di cold case

Raffy Iavarone

Daniele Modaffari

Genovese classe 1972.
Fotografo interni ed eventi, a volte anche chi li vive.
Rinasco davanti al Funky President nel 1987, primo concerto e primo amore: la musica dal vivo si amalgama con gli ormoni adolescenziali e mi ritrovo quasi al mezzo secolo con circa mille concerti vissuti e fotografati.
In attesa di condividere i Mr Bungles con mio figlio, provo a descrivere le emozioni del palco con la grammatica della fotografia.
Sogno una foto:
“Topi blu
ballano
sull’oceano,
Nulla è più vero”
t’immagini?

Guendalina Flamini

Ludovica Casula

Ludovica Casula si è laureata in "Didattica e Comunicazione dell’Arte" presso l’Accademia di Belle Arti di Roma e ha frequentato la Magistrale di "Teatro, Cinema, Danza e Arti Digitali" presso l'Università, La Sapienza. Inoltre, ha frequentato il corso di specializzazione in "Fashion Photography" presso lo IED, con sede a Roma. Fin da piccola coltiva la passione per le arti, in particolare per il cinema, la musica e la fotografia. Il suo grande sogno è riuscire a unire queste tre sue grandi passioni, facendole diventare un unico lavoro.

Bli77ard

Appartengo a prescindere all'opposizione, anche quando so di avere torto: questione di principio.

Simone Catena

Sister Hobartina

Born of human parents on planet "Earth". Bo Fowlkes was conceived somewhere in the solar system surrounding the star Sirius. Bo's parents have no memory of the night when they were abducted. But Bo has maintained close contact with the sirians via a small radio receiver they implanted in his skull.
Today he resides in New York City.

Alice Durigatto

Alta, forte e spettinata. Scrivo con la luce, ascolto tanto e non seguo biancognigli.

Pietro Patrizi

Ciao sono Pietro e mi piace raccontare storie strane.
Per Sprint e Sport e Terzo Tempo faccio il giornalista sportivo e redattore, mentre bla bla bla e ancora bla.
In Quatsch ho trovato il mio angolo di follia.

Alessandra Fenizi

Nata a Roma, Europa, nel 1969, esplora e media tra le diverse conoscenze e le diverse culture cercando quelle correnti che collegano lidi apparentemente lontani.
Ama la cultura orale, adora ascoltare. Ufficiosamente si occupa di comunicazione.

Ruggero Jilles Bellavista

Sono uno studente del Liceo Classico E. S. Piccolomini di Siena. Amo la
cultura orientale e la musica. Sono curioso. Se vuoi sapere qualcosa di
più su di me leggi i miei articoli

Alex Colaianni

Ladany

L'individuo equilibrato e'un pazzo.Lo dice Bukowsky mica io. Io sono Bbionda.E un po'ci faccio*

Simonetta Alfaro

Filippo Sorgonà

Da oltre 20 anni impegnato nel settore musicale con centinaia di live organizzati che hanno visto protagonisti i maggiori nomi della scena indipendente nazionale.
Esperto di "Produzione di Musica Elettronica e Digitale", "Tecnologie del Suono", "Comunicazione e linguaggi multimediali".
Giornalista-pubblicista, Dj, Speaker radiofonico e ideatore del format "Ondanomala", in cui ha promosso ed ospitato ( a partire dal 2014) Artisti e Festival di rilevanza nazionale ed estera.
Ideatore del "Ritratto Sonico" e del "Mood Design", si occupa di "Antropologia del Suono", di "Paesaggi sonori" e, in genere, delle influenze del suono sull'individuo e sulle comunità; da un punto di vista socio-culturale, psicologico, neuro-cognitivo e finanche terapeutico.
Suona chitarra, piano, synth e macchine elettroniche con, all'attivo, un tour con live-set sviluppato dentro il format "E-Mind" ed accompagnato da workshop e seminari.

Sofonisba

Claudio Di Benedetto

Marco Giandomenico

Marco Giandomenico, detto anche Jean Marc Dominique (per il pubblico
francofono) oppure Mark O'Jando (per il pubblico anglofono), nacque nella città più Marziana dela Tera: Roma. La scelse perché, letto dal cielo, il suo nome è amoR.
E cresce beato in casa fino al trauma che ne caratterizza l'infanzia e gli studi: il furto subito nel secondo anno di asilo del pupazzetto di Superman.
Tristezza e sconforto si impossessano di lui che, per questo, decide di iscriversi alle elementari e studiare... fino a La Sapienza di Roma.
Innamoratosi dell'arte della Parola, si imbarca (letteralmente) in questa
avventura che lo porta a conoscere città e persone magnifiche in giro per il
mondo.
Tornato a Roma intrattiene il pubblico della radio per 10 anni con personaggi, sketch ed imitazioni. Alterna teatro e speaker, regia e scrittura.
Per tutte queste belle cose e, perché in fondo è un bel pezzo di figliolo, viene premiato nel 2020 (un anno proprio tutto pepe!) con il prezioso premio internazionale “VINCENZO CROCITTI” - Categoria: Attore in Carriera.

Segno zodiacale: Bilancia.
Piatto preferito: soufflè di patata.
Colore preferito: Giallorosso.
Citazione preferita: "Non è bello ciò che bello, ma che bello che bello che bello"
Renzoarbore Voltaire.
To Be Continued...

Claudio Prandin

Daniela Sequi

Sono una giornalista pubblicista dal 2003, con una pluriennale esperienza in contesti editoriali eterogenei. Appassionata di arte, poesia e musica, il mio percorso lavorativo mi ha permesso di maturare un’esperienza trasversale che spazia dal racconto di fatti di cronaca, alla gestione di rubriche culturali. Adoro andare per mercatini, mantenermi in forma con l'hatha yoga e la ginnastica; seguo da anni gli eventi musicali ai Castelli Romani, in particolare concerti classici, ma non solo. Cosa mi rende felice? Uscire a cena con gli amici e passeggiare a piedi nudi lungo le spiagge della mia Sardegna.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi