News

Yet To Come – Un nuovo modo di promuovere la musica

Scritto da Red

Un duo di giovani musicisti ha rinunciato al pagamento di un lavoro svolto per sostenere gli artisti italiani durante la pandemia.

Per promuovere il loro nuovo singolo, dal titolo: “Any Word”, gli Yet To Come scelgono d’intraprendere una via originale e del tutto inesplorata.
Ispirati dalla corrente internazionale della viral philantropy e dal concetto di giveaway, il duo ha cercato un modo di far conoscere la propria musica che potesse risultare utile anche per altri artisti.
Così, YTC investe la cifra inizialmente destinata alla promozione del singolo nella realizzazione di un concorso artistico che si svolge online.
“Avevamo intenzione di organizzare un giveaway per la release del singolo ma abbiamo scoperto che la legge in Italia non permetta questa forma di marketing. Tale concorso rappresenta la forma più vicina ad un giveaway che sia realizzabile in italia. Nel rispetto delle leggi nazionali, abbiamo trovato un modo di portare avanti il sogno di un circolo virtuoso, di un mutuo sostegno tra artisti ma anche di un nuovo modo di generare valore agli occhi delle aziende esterne al settore arte e spettacolo. Se gli artisti partecipassero ai concorsi organizzati dai propri colleghi non solo per vincere i premi ma, soprattutto, per creare un movimento socio-economico, ciò apporterebbe dei benefici all’intero settore artistico. Se questo modus operandi fosse non soltanto nostro, in quanto Yet To Come, ma diventasse un movimento diffuso a livello nazionale, le aziende esterne al settore investirebbero volentieri nei concorsi organizzati dagli artisti. Per le aziende, infatti, tali concorsi genererebbero valore, oltre a innumerevoli vantaggi in termini di marketing, poiché implicherebbero la partecipazione attiva del pubblico. In poche parole, è giunto il momento di fare squadra, nell’interesse di tutti.”
Per portare avanti questo progetto, gli YTC hanno rinunciato al pagamento di uno dei pochi lavori svolti quest’anno a causa della pandemia. Rinunciando volontariamente al loro cachet, essi chiedono al datore di lavoro di mettere in palio la cifra a esso corrispondente. Tale somma in denaro diventa il premio per il suddetto concorso dedicato non solo ai musicisti, ma a tutti gli artisti residenti in Italia.
Il concorso si svolge interamente online. I concorrenti sono chiamati a pubblicare sulle loro pagine di social media delle opere artistiche ispirate al nuovo singolo degli Yet To Come.
Le iscrizioni allo YET TO COME CREATOR CONTEST terminano il 15 giugno 2021.
Il duo Yet To Come è composto dalla cantautrice siciliana Majjo (si pronuncia: “Maggio”) e da Paul, giovane di origini texane cresciuto a Milano.
Come molti altri lavoratori dello spettacolo, i due hanno affrontato gravi difficoltà economiche a causa della pandemia. Tuttavia, il loro desiderio di reagire e di cercare un modo per sostenere gli artisti italiani in questo momento delicato ci sembra un ottimo incentivo per questa ripartenza da condividere con i nostri lettori.
In conclusione, c’è qualcosa come YTC che vorreste aggiungere?
“Come già abbiamo detto, secondo noi questo tipo di concorso rappresenta il futuro dell’industria delle arti e dello spettacolo. Esso porta beneficio sia agli artisti che lo organizzano, che agli artisti che partecipano come concorrenti. Vorremmo vedere molte più iniziative di questo tipo per potervi partecipare anche noi in prima persona come concorrenti. Abbiamo trascorso l’inverno senza riscaldamento per portare avanti questo contest, speriamo sia il primo passo verso un rinnovato senso di filantropia e di reciproco sostegno che si rifletta anche nell’arte”.

BIOGRAFIA
Yet To Come nasce a cavallo tra la Sicilia e il Texas. Può sembrare l’inizio di un film Spaghetti Western. In realtà, si tratta di una storia d’amore ambientata a Milano.
I fondatori, Paul e Majjo, si incontrano tra le aule di un noto istituto musicale milanese. Insieme, costituiscono un progetto all’insegna della libertà espressiva. I due cantautori si trovano a fondere in un unicum i loro differenti background: retaggi rap derivati dal ghetto contaminano il bel canto all’italiana e reminiscenze soul d’oltreoceano s’insinuano nel substrato elettronico dei loro brani. Nel frattempo, Majjo e Paul si innamorano e si sposano.
All’interno del contenitore YTC i due autori intendono far convergere le esperienze maturate nel mondo del teatro, della moda, del videomaking e della danza. Attualmente, il duo sta producendo una web series di video musicali. Il primo episodio, “Six o’clock”, è stato pubblicato all’inizio della pandemia.

About the author

Red

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi