Recensioni Soundcheck

Vigo – Cantautorato I

Ci troviamo un certo “non so che” nel CD di Vigo. La sua musica non si fa classificare e pensiamo sia del tutto inutile etichettarla

Vigo è Antonio Zuccon, vicentino classe 93 che esce con “Cantautorato I”, CD autoprodotto contenente undici brani per un totale complessivo di circa trentacinque minuti di ascolto.
Il titolo dell’album rivela le attitudini del nostro per la canzone d’autore. Troppo sbrigativo, però, definire come cantautorato lo stile di questo interessante scrittore di canzoni. Non ho mai amato il termine cantautorato perché non riesce pienamente a descrivere la particolarità e la complessità di prodotti artistici (come le canzoni che compongono questo disco) di per se non facilmente definibili in modo sintetico. Rispetto alla qualità e alle caratteristiche intrinseche dei vari brani contenuti nel CD, va preliminarmente osservato che essi sono il frutto di una personalità artistica spiccata, gradevoli all’ascolto e stilisticamente originali.
Inoltre appaiono pervasi anche da sonorità che di volta in volta sembrano far riferimento allo stile di cantanti o gruppi appartenenti a una galassia pop italiana oggi temporalmente molto distante da noi o a un sound ugualmente molto italiano la cui caratteristica principale è quella di far rivivere, in qualche modo, la musica di certe colonne sonore utilizzate negli anni Settanta in molti film di genere poliziottesco.
Ci troviamo un certo “non so che” nel CD di Vigo. La sua musica non si fa classificare e pensiamo sia del tutto inutile etichettarla.
Non ce la sentiamo di circoscriverne le caratteristiche all’interno di una definizione sterile. Troviamo, nella musica del cantante veneto, alcuni rinvii ai Baustelle ed anche espliciti riferimenti ai Calibro 35 (Intermezzo – W i Calibro 35).
Crediamo però che il disco vada ascoltato attentamente per intero. Solo così possono essere apprezzati gli sforzi di un autore che appare impegnato nella ricerca di nuove modalità espressive.

About the author

Giovanni Graziano Manca

Giovanni Graziano Manca

Pubblicista, poeta, ha collaborato e collabora alla redazione di numerose riviste cartacee e web scrivendo di musica, poesia, letteratura, cinema ed altro. Ha pubblicato alcuni volumi di poesia (In direzione di mete possibili, Lieto Colle, 2014; Voli in Occidente, Eretica, 2016) e uno di racconti brevi (Microcosmos, Sole, 2013). Vive a Cagliari, meravigliosa città del Mediterraneo.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi