Recensioni

Tiziana Bacchetta – Driving Home for Christmas

Tiziana Bacchetta reinterpreta in modo mirabile con i musicisti che l’accompagnano in chiave jazz sette classici brani ispirati al Natale.

Ci avviciniamo velocemente a quello che sarà uno dei Natali più strani e surreali degli ultimi ottant’anni. E ci apprestiamo a vivere questi giorni, com’è normale che sia in questa nazione, divisi su tutto, anche sull’esistenza di una guerra contro un nemico invisibile, di cui alcuni negano la stessa esistenza.
Ci arriviamo divisi profondamente anche negli stati d’animo: c’è chi porta le ferite fresche di una perdita, chi cercherà di rispettare le regole e chi non aspetta altro che di infrangerle.
Un tutti contro tutti che non ci troverà, purtroppo, mai uniti contro chi strumentalizza ad arte le divisioni per continuare, serenamente, a gestire il potere.
Divisi anche sull’idea e l’essenza stessa del Natale, festa religiosa ma che, nel tempo, è diventata emblema del consumismo e dello spreco. Si potrebbe parlare all’infinito di questo argomento e delle sue mille sfaccettature, ma non è la sede giusta.
Resto, comunque, dell’idea che il Natale sia innanzitutto la festa dei bambini e che nessuno deve in alcun modo rovinare questa magia. Esiste anche un Natale più intimo che con il trascorrere del tempo ho imparato a festeggiare alla luce danzante di un caminetto acceso in compagnia di un bicchiere di whisky torbato con il sottofondo di un buon disco.
Il silenzio, la luce danzante e il calore della fiamma che, infatti, ridanno vita e forma ai ricordi. Echi di risa, voci e volti che lo scorrere inesorabile e crudele del Tempo ha portato via con sé, per un momento riemergeranno dalle nebbie della memoria e permetteranno a chi sa ascoltare di rincontrare e riabbracciare non solo chi non è più, ma anche quel noi che il Tempo ha trasformato.
Un momento intimo, nostalgico oserei dire mistico ma non triste, perché almeno nel ricordo non vi devono essere momenti tristi. La nostalgia e la consapevolezza della caducità delle cose, infatti, dovrebbero essere, almeno a mio avviso, gli stimoli per poter vivere meglio e pienamente ogni rapporto.
Anche quest’anno, direi soprattutto quest’anno, mi ritaglierò questo spazio e lo spazio musicale lo occuperà Driving home for Christmas, terzo album di Tiziana Bacchetta. Una scelta mai facile che quest’anno è ricaduta su dei classici natalizi e, per chi mi conosce, la scelta non era affatto scontata. Una rinascita sociale non può prescindere, infatti, da una rinascita interiore che abbia i valori fondanti di questa festa.
Tiziana Bacchetta, artista romana dalla bellissima voce, reinterpreta in modo mirabile con i musicisti che l’accompagnano in chiave jazz sette classici brani ispirati al Natale. Una reinterpretazione che regala ad ogni brano le sfumature, i colori e l’emozione del ricordo.
Un viaggio comune, che parte dalla Musica e dal suo potere evocativo, ma che diventa intimo e personale nel momento in cui si inizierà, ognuno a suo modo, a rivivere i Natali di ieri e, inevitabilmente, a pensare a quelli di domani.
Driving home for Christmas è un dono prezioso per chi ama la Musica e per chi sa apprezzare il valore del Tempo.

G.T. Music
StudioAlfa Uffico Stampa
Tiziana Bacchetta

About the author

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi