Soundcheck

The Giant Undertow – The Weak

Paolo Pavone
Scritto da Paolo Pavone

The Giant Undertow, dal cuore, dallo stomaco e ancora più in profondità. The Weak è un album che ti si cuce dentro.

The Weak sembra nascere dalle viscere della terra, dal cuore profondo del mondo, in cui si incontrano le strade di tutti per poi diramarsi in un intrico di intenzioni e di storie, dove ognuno è intento in un viaggio che lo porterà lontano. Ha il sapore del country più desertico e del folk più ombratile, misto al rock n’roll vecchio stile che guarda al cantautorato d’oltreoceano.
Lorenzo Mazzilli è una rivelazione inaspettata: attivo già in atri gruppi (tra cui The Jhonny Clash Project), con quest’album ci presenta un progetto individuale che speriamo sia il primo di una lunga serie. Ha lavorato con devozione alla scrittura del disco, per poi registrarlo tra novembre e dicembre 2015 nella campagna veneta, tra Botteghe Barranco e Bahnhof. Ha visto la luce il 2 settembre di quest’anno in formato digitale, cd e vinile grazie al supporto e alla collaborazione di In The Bottle Records, Shyrec, Indipendead, PoPe V e l’etichetta canadese Death Roots Syndacate.
Hanno collaborato con Mazzilli (voce, chitarre acustiche, elettriche, basso, banjo, percussioni) Francesco Mazzi (chitarre elettriche), Emanuele Zaniboni (batteria), il cugino Matteo Dall’Aglio (batteria, percussioni e regia), Mario Zambrini (tromba, fisarmonica, corno francese) e Roberta Palazzini (voci).
Il risultato è un album di 8 tracce malinconico e impetuoso, incendiario e liquido allo stesso tempo. Le chitarre disegnano atmosfere scure (The Battle Of Wine), che si rischiarano alla luce di ritmi più ballabili e leggeri (Captivity Of Walz, In The Tree) e la voce profonda e calda di Mazzilli – che ricorda quella di Cash, musicista dichiaratamente prediletto – calza a pennello in un quadro sonoro al quale è davvero difficile chiedere di più.

About the author

Paolo Pavone

Paolo Pavone

Paolo Pavone, nasce in Italia, sparisce nel Regno Unito, ritorna - suo malgrado - per parlare e scrivere di musica.
Ama i libri, la Grecia, Zorba e il rebetiko. Non ama le altezze, le bassezze, l'incoerenza e scrivere biografie :)

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi