Recensioni

Terramadre – Skoll

I Terramadre si dividono con destrezza tra asperità chitarristiche, melodia e agrodolci contenuti lirici di carattere esistenzialistico

Sei tracce per 22 minuti complessivi di ascolto musicale (“Non Cambiare mai”, “Sette giorni”, “Sköll” , “Futuro”, “Gocce di rugiada”, “Futuro (op. 712)” sono i titoli delle diverse canzoni)  compongono l’ultimo lavoro dei Terramadre, l’EP intitolato “Skoll”.
Il gruppo emiliano ideato e creato da Dimitri Costa è costituito dallo stesso Costa, da Tommaso Galvani e da Paolo Signifredi.  Sul palco, attualmente, la formazione annovera Dimitri Costa, Tommaso Galvani, Manolo Robuschi e Andrea Sciuto.
Il lavoro, pubblicato il 22 novembre 2019, fa seguito all’omonimo full length  d’esordio della band, “Terramadre”, uscito nel 2018.
Fautori di un rock spesso energico che attinge sensibilmente anche e soprattutto dalla tradizione del cantautorato italiano (in particolare, ci è parso, di quello emiliano) i Terramadre si dividono con destrezza tra asperità chitarristiche, melodia e agrodolci contenuti lirici di carattere esistenzialistico.
La loro è musica accattivante e ben suonata (quest’ultima manciata di songs si colloca sulla direttrice stilistica intrapresa nel primo album): i Terramadre propongono un  songwriting italianissimo le cui caratteristiche principali risiedono soprattutto nella accuratezza del suono, nella gradevolezza dell’ascolto, nella attualità e nella potenziale capacità di suscitare interesse dei testi. Esse potranno forse impressionare favorevolmente i palati musicali meno esigenti. Posto cio, è anche da rilevare che le canzoni del gruppo non brillano certo per originalità: i Terramadre sembrano stentare nella ricerca di una identità stilistica propria e ben definita. Ne scopriremo una tra le canzoni del loro prossimo album?

About the author

Giovanni Graziano Manca

Giovanni Graziano Manca

Pubblicista, poeta, ha collaborato e collabora alla redazione di numerose riviste cartacee e web scrivendo di musica, poesia, letteratura, cinema ed altro. Ha pubblicato alcuni volumi di poesia (In direzione di mete possibili, Lieto Colle, 2014; Voli in Occidente, Eretica, 2016) e uno di racconti brevi (Microcosmos, Sole, 2013). Vive a Cagliari, meravigliosa città del Mediterraneo.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi