News Recensioni

Stephan Thelen (featuring Kronos Quartet) – World Dialogue

Inutile ribadire che ci troviamo di fronte ad un’altra perla RareNoiseRecords.

Ho ascoltato tante volte World Dialogue e ne sono rimasto affascinato, ma sull’affievolirsi dell’ultima nota si affacciava sempre nella mia mente la domanda: come raccontarlo? Come raccontare quattro complesse composizioni per quartetto d’archi? Da qui il dilemma se attenermi alla cronaca o confluire in un tecnicismo che renderebbe macchinoso il racconto e che, comunque, i più a stento capirebbero.
Diciamo subito allora che chi ama o studia gli archi e nutre una passione per la musica contemporanea e minimalista non può esimersi dall’acquisto di quest’album. La presenza dei Kronos Quartet, storico quartetto d’archi di fama mondiale, è la testimonianza più limpida dell’importanza e della bellezza di World Dialogue. A questo punto è giusto fare un passo indietro e raccontare per sommi capi la storia che ruota attorno a queste composizioni il cui autore è Stephan Thelen leader dei Sonar, gruppo svizzero che ho presentato diverse volte su queste pagine.
Il gruppo, attivo dal 2010, propone un math rock complesso e affascinante e gli ultimi album usciti, come questo del resto, per la RareNoiseRecords li vedono accanto a David Torn. E il chitarrista newyorchese come vedremo non sarà l’unico a rimanere colpito dalla capacità compositiva di Stephan Thelen. Nell’aprile 2014, infatti, Thelen fa ascoltare il demo di World Dialogue al giornalista musicale Anil Prasad, confidandogli anche il suo sogno: far registrare un brano al Kronos Quartet.
Anil Prasad, che aveva conosciuto l’anno prima in occasione di un’intervista David Harrington, fondatore e violinista del Kronos Quartet, ha gettato le basi per la collaborazione. Basi solide visto che anche David Harrington è rimasto talmente affascinato e colpito dalla bravura di Stephan Thelen che gli chiese di scrivere un pezzo per la 50 for the Future: The Kronos Learning Repertoire, ovvero 50 pezzi attraverso cui i giovani quartetti d’archi possono sviluppare tecnica e capacità tali da poter eseguire la musica del ventunesimo secolo.
Circular Lines è la composizione che viene proposta ed è anche quella che i Kronos Quartet registrano e che apre World Dialogue: composizione che oltre alla complessità tecnica e alla bellezza estetica ha anche un’anima. Circular Lines è stata scritta, infatti, pensando a tutti coloro che per i motivi più svariati sono costretti a lasciare il loro paese d’origine, per cercare una speranza in un’Europa sempre più cinica. A colpire Thelen, e ciò lo si avverte nelle atmosfere del brano, è il sorriso di chi è riuscito, nonostante tutto, a guadagnarsi una possibilità.
Le altre tre composizioni, tra queste vi è anche la title-track, sono state eseguite dal quartetto polacco Al Pari Quartet: nato nel 2017, è formato da quattro talentuose musiciste, che singolarmente e in gruppo, hanno ottenuto prestigiosi riconoscimenti in patria e non. Ascoltare l’esecuzione delle tre composizioni per credere o, in alternativa, andare a vederle dal vivo in una delle tappe previste per il 2021. Inutile ribadire che ci troviamo di fronte ad un’altra perla RareNoiseRecords.

Tag:

RareNoiseRecords
Ufficio Stampa Pitbellula
Stephan Thelen

About the author

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi