Recensioni

Slivovitz – Liver

mistura esplosiva che non mancherà di ammaliare gli ascoltatori

Gli Slivovitz, gruppo partenopeo con oltre quindici anni di attività alle spalle (nascono nel 2001 in quel di Napoli), vengono classificati tra i gruppi che suonano una musica che si colloca a metà strada tra il jazz e il rock. Precisiamo però che se si dovesse classificare il loro linguaggio artistico sulla base del solo ascolto del loro ultimo lavoro, il disco dal vivo “Liver”, la definizione di gruppo Jazz-Rock utilizzata per indicare le caratteristiche dell’ensemble risulterebbe quantomeno riduttiva.
La musica degli Slivovitz (Vincenzo Lamagna basso, Salvatore Rainone batteria, Marcello Giannini chitarra, Ciro Riccardi tromba, Derek Di Perri armonica a bocca, Pietro Santangelo sassofono, Riccardo Villari violino), dicono, è complessa e raffinata ma allo stesso tempo travolgente, passionale e frenetica.
Ma una miscela cosi sapiente, composita e intrigante come quella che abbiamo appena ascoltato ai fini di questa recensione merita certo di essere ulteriormente precisata dicendo almeno che i sei lunghi pezzi di “Liver” denotano grande eclettismo musicale, vulcanica e inarrestabile creatività, massima coesione interna tra i diversi componenti del gruppo, ottime capacità tecniche di ognuno dei musicisti.
Entrando ancora più nel dettaglio, poi, non può che lasciare di stucco l’estrema eterogeneità dei generi sia pure fugacemente richiamati nelle varie composizioni del CD: si va dal jazz orchestrale al free jazz, dal rock duro al progressive e al blues, dal soul/R&B alle suggestioni balcaniche e orientali. Il tutto contenuto in una mistura esplosiva che, vi assicuro, non mancherà di ammaliare gli ascoltatori dell’album. Consigliatissimo.

About the author

Giovanni Graziano Manca

Giovanni Graziano Manca

Pubblicista, poeta, ha collaborato e collabora alla redazione di numerose riviste cartacee e web scrivendo di musica, poesia, letteratura, cinema ed altro. Ha pubblicato alcuni volumi di poesia (In direzione di mete possibili, Lieto Colle, 2014; Voli in Occidente, Eretica, 2016) e uno di racconti brevi (Microcosmos, Sole, 2013). Vive a Cagliari, meravigliosa città del Mediterraneo.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi