Sound&Vision

Sara Zaccarelli @ San Severino Blues Festival

Stefano Ciccarelli

Grande voce, padronanza assoluta del palco, straripante bellezza fisica, empatia totale col pubblico che ha portato Sara Zaccarelli anche a scendere dal palco ed a mischiarsi tra il pubblico per eseguire alcuni pezzi.

Nell’ambito del San Severino blues Festival, che durante l’estate diventa itinerante per gli stupendi borghi marchigiani, si è tenuto nella notte di ferragosto un live intenso e di classe che ha visto come protagonista la grande voce di Sara Zaccarelli.
Per l’occasione la cantante bolognese ha rispolverato grandi classici della musica nera, del soul e del R&B rendendo onore a grandi interpreti come Aretha Franklin, Otis Redding, Chake Khan, Etta James e Eartha Kitt e lo ha fatto mettendo in mostra tutte le sue qualità canore che hanno reso omaggio ad una scaletta così impegnativa.
Grande voce, padronanza assoluta del palco, straripante bellezza fisica, empatia totale col pubblico che l’ha portata anche a scendere dal palco ed a mischiarsi tra il pubblico per eseguire alcuni pezzi.
Particolare curioso: il caso ha voluto che durante uno dei pezzi eseguiti tra le persone, la spina del microfono si staccasse, ma Sara, senza scomporsi, ha continuato a cantare unplugged riempendo la piazza con la sua potente voce tra l’entusiasmo del tanto pubblico accorso.
La cantante è stata coadiuvata da una band di tutto rispetto con Enri Zavalloni all’hammond e tastiere, Matteo Monti alla batteria e per l’occasione si sono aggiunti Gianni Perinelli al sax e Agostino Raimo alla chitarra.
Un bel connubio che ha acceso il pubblico di Cingoli, bel borgo marchigiano denominato “Balcone delle Marche” grazie alla vista mozzafiato che si può ammirare sulle colline della regione fino al mare ed in alcune occasioni fino alle coste della Croazia.
Il live non poteva che chiudersi con una standing ovation ed una richiesta di bis che Sara Zaccarelli ha eseguito con gioia dando ancora una volta dimostrazione di talento e classe, a riprova che la buona musica ed i grandi interpreti si possono trovare anche nei luoghi che non ti aspetti.

Testo e foto di Stefano Ciccarelli

 

About the author

Stefano Ciccarelli

Stefano Ciccarelli

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi