Recensioni

Rossometile – Desdemona

Fortunato Mannino

Nonostante il mondo stia vivendo un periodo doloroso e complesso, la Musica non si è fermata, anzi ci ha intrattenuto e fatto compagnia durante quest’eterno presente nel quale siamo rimasti incagliati. Ed è per questa ragione che non ci si dovrebbe mai dimenticare che la musica va acquistata. E tra le uscite più interessanti di questo periodo vi segnalo Desdemona dei Rossometile. Il gruppo di Salerno, fondato nel 1996 dal chitarrista Rosario Runes Reina e dal batterista Gennaro Rino Balletta, arriva al quinto album ma, quel che conta, è che sembra aver trovato l’alchimia giusta.
Un cambiamento iniziato nel 2015 con la pubblicazione di Alchemica, che ha proiettato la band in una dimensione rock-metal con influenze gothic, ed è arrivato, in questo strano 2020, a Desdemona che prosegue su quel sentiero aggiungendo l’uso dell’orchestra sinfonica e… Non solo. E se questa è l’elegante veste musicale, i testi, interpretati dalla bella voce di Ilaria Hela Bernardini, affrontano tematiche importanti e senza tempo come il distacco o la morte stessa.
Impossibile non citare, vista anche la sua tragica attualità, Storie d’amore e peste, che prende spunto dal racconto di Hermann Hesse Narciso e Boccadoro. Molto bello anche il video che ne è stato realizzato.
La morte, la violenza domestica sono le tematiche che si celano nella title-track, una piaga questa che non si riesce a debellare e che, purtroppo, non viene affrontata mai adeguatamente.
Tra gli undici brani ve n’è uno strumentale Whales of the baltic Sea Orchestra che mi piace citare perché evoca immagini suggestive e, contemporaneamente, pensieri tristi. L’immagine è quella della maestosa bellezza di Madre Natura che, in questo caso, s’incarna nel canto gioioso delle megattere. I pensieri tristi nascono dalla violenza che l’umanità infligge al pianeta e dalla risposta altera della Natura che, oggi più che mai, ci ricorda che siamo semplici ospiti non indispensabili.
Non sappiamo cosa avverrà nel prossimo futuro, i Rossometile ci hanno abituato a tanti cambi di rotta e avvicendamenti nella line-up, ma certamente quest’album è quello con più personalità e, inevitabilmente, segna la strada.

About the author

Fortunato Mannino

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi