Sound&Vision

Rancore @ Hiroshima Mon Amour

Bruno Acquaro
Scritto da Bruno Acquaro

Il beat di Rancore dopo il Festival di Sanremo

Le luci sul 69° Festival di Sanremo si sono spente da poco.Fra musica (tanta) e critiche (troppe), la kermesse sa sempre come far parlare di sé. Ma chi conserva ancora quella ormai rara abitudine di pensare prima di tutto alla musica, non ha potuto non notare come fra le migliori sorprese di questo Festival ci sia da annoverare sicuramente Rancore, il rapper apparso in coppia con Daniele Silvestri e che ha collaborato al brano “Argentovivo”, insieme anche a Manuel Agnelli oltre che naturalmente allo stesso Silvestri. In realtà Rancore non è affatto una sorpresa, e l’esperienza di Sanremo non fa altro che confermare il valore dell’artista, sulle scene già da un decennio. Proprio in questi mesi Rancore è in giro per l’Italia con un tour che sta riscuotendo notevole successo, in supporto alla sua ultima fatica discografica intitolata “Musica per Bambini”. La doppia tappa di Torino non fa eccezione: Rancore conquista a suon di beat e rime il palco dell’Hiroshima Mon Amour, che ospita le date torinesi, registrando un clamorosodoppio sold out. Gli ambienti ovattati del Festival nazional popolare per eccellenza non hanno affatto spento o placato la sua rabbia, anzi, tutt’altro!Rancore sul palco è incazzato ed energico come non mai, e sui micidiali groove della sua band stende rime taglienti come rasoi. 

Testo e fotografie di Bruno Acquaro.

About the author

Bruno Acquaro

Bruno Acquaro

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi