A propos de News Recensioni

Raffaele Tedesco: il nuovo disco

Annalisa Nicastro

Nella perenne ricerca di originalità e di trasgressione, spesso risolta in un nulla di fatto o, peggio ancora, in una banalissima finta copia di altro di cui ignoriamo l’esistenza, questa volta capita di avere tra le mani quel bel sound italiano che niente vuole rinnovare e niente vuole insegnare. Il nuovo disco di Raffaele Tedesco si intitola “Che mondo sei” ed è un raccoglitore di 9 tracce di bel pop italiano qua e la macchiato di generi affini, funk piuttosto che swing. Rapide tinteggiature elettroniche che non superano limiti e censure e una voce che riporta alla mente un Michele Zarrillo dei tempi d’oro o un Barbarossa dell’Italia della bella musica.
Non sempre dev’essere il nuovo a stupire, non sempre bisogna affannarsi alla ricerca del diversamente eclettico…qualche volta può risultare vincente una gustosa celebrazione delle tradizioni pur mantenendo vivo il presente digitale che attraversiamo ormai alla velocità della luce.
Il nuovo e quarto disco di inediti in studio di Raffaele Tedesco in fondo celebra la musica italiana, lui che nel settore (ormai da oltre 20 anni) ne ha portati a casa di traguardi spesso restando nelle retrovie di chi fa l’autore o l’arrangiatore.
Forse la chiave di volta sarà quella di tornare alle origini, un luogo ormai troppo lontano da tutto e da tutti. In questa perenne corsa digitale verso frontiere che un tempo erano solo protagoniste nei film di fantascienza, un disco come questo ci ricorda quanto siamo uomini fatti di emozioni, di tradizione e di cultura antica. Perché in fondo, l’Italia, è famosa anche per il suo sano pop leggero d’autore.

Vi lascio ascoltare e vedere la clip di un brano (l’unico) Natalizio negli intenti…ma che dalle atmosfere tesse a dovere un incastro nostalgico di pensieri e di ricordi, quasi fossimo a raccontarci i mitici anni ’80.

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi