News

Playlist (in the mood for…broken hearts) #2

Elisa Fiorucci
Scritto da Elisa Fiorucci
Il mondo si divide in due categorie. Quelli per cui la musica è la colonna sonora della propria vita, e quelli per cui la vita sono le cose che succedono tra una canzone e l’altra. Che apparteniate alla prima o alla seconda di queste categorie, ogni settimana la nostra nuova rubrica Playlist (in the mood for…) vi proporrà venti canzoni. Per avere il brano perfetto per ogni momento e stato d’animo, per farvi conoscere nuova musica.  O anche solo per ricordare certi pezzi, chi li ha scritti, e come eravamo noi quando li ascoltavamo per la prima volta.

1.Damien Ric– Rootless tree
2. Jeff Buckley – Last goodbye
3. Cat Power – Good woman
4. Antony and the Johnsons – Fistful of love
5. Nick Cave – Into my arms
6. The Cure – Pictures of you
7. Lana Del Rey – Sad girl
8. Carmen Consoli – Sentivo l’odore
9. Bloc Party Like eating glass
10. Joy Division – Love will tear us apart
11. Subsonica – Lasciati
12. Fine Before You Came – Fede
13. A Fine Frenzy – Almost lover
14. Ryan Adams – Harder now that it’s over
15. Moltheni – In centro all’orgoglio
16. Shout Out LoudsPlease please please
17. Arctic Monkeys – Cornerstone
18. The Black Keys Things ain’t like they used to be
19. Amy Winehouse – Tears dry on their own
20. FeistLimit to your love

Una volta una persona mi disse che “l’amore è solo la morte con una sillaba in più”. Senza voler essere così melodrammatici, non si può negare che alcune delle più belle canzoni di sempre trattino della fine di una relazione (o del suo mancato inizio). Ma le mie scelte provano che ognuno ha un suo personalissimo modo di scriverne. Insomma, per chiarire: non tutte queste canzoni sono deprimenti.
Tra gli altri, c’è Amy, che fa autocritica e considera l’idea di smettere di farsi rovinare la vita da uomini stupidi, c’è Damien, che manda bellamente a quel paese la sua (non più) dolce metà, e da lui non ce lo saremmo mai aspettato.
E poi c’è anche il mio preferito, Alex Turner, che va dalla sorella della sua ex e le dice “Posso chiamarti col suo nome?” e lei risponde “Puoi chiamarmi come cavolo ti pare”.
Elisa Fiorucci

About the author

Elisa Fiorucci

Elisa Fiorucci

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi