Recensioni

Ninfea – Superstite

Fortunato Mannino

Con questo album hanno saputo trovare un suono più maturo e distintivo.

Non sbagliava il nostro direttore nell’accogliere positivamente l’album d’esordio dei Ninfea. Siamo nel 2011 ai tempi di Ade, album che non solo concretizzava il lavoro di tanti anni, ma che ha anche dato inizio ad un carriera ricca di soddisfazioni. Tante le partecipazioni a festival di rilievo, tanti i riconoscimenti, tanti i premi ricevuti ma anche diversi cambi di line – up. Cambi che hanno rischiato, seriamente, di mettere la parola fine al progetto. Il ritorno di Francesco Lanzo, cofondatore del gruppo con Alessio Ligorio, dà una nuova energia e stabilità e nel giro di pochi mesi prende forma il secondo album. Superstite, uscito per la Vrec Records, ci propone un gruppo con più personalità che, dopo aver recuperato entusiasmo e antiche sinergie, ha saputo trovare anche un suono più maturo e distintivo.
L’album si caratterizza per le graffianti critiche ad un sistema economico – politico sempre più avido, che crea povertà e distrugge le risorse del pianeta. A questa tematica fa eco la critica all’opinione pubblica che si assuefà alle mode che impongono i media o, ribaltando il concetto, alla poca etica dei media che ammaestrano un’opinione pubblica sempre più stolta. L’orizzonte musicale a cui guardano, e con cui veicolano il loro messaggio, è quello di Seattle. A quel grunge che ha folgorato una generazione, prima di essere folgorato a sua volta da music business. A quel grunge non grunge che continua a vivere e che, forse, ha ritrovato un po’ della sua essenza in band come i Ninfea. Un’essenza che ritroviamo nell’istintività e nella rabbia che intridono l’intero album.
Veleno Di Seta è il singolo che ha anticipato l’uscita dell’album e che, per tematiche e sound, lo rappresenta al meglio. Superstite è un album di tutto rispetto che consigliamo ma la band, secondo me, non è ancora all’apice delle sue potenzialità. Questo mi fa pensare e sperare che il terzo album sarà il vero punto di svolta per i Ninfea, a patto però di non dover attendere altri cinque anni.

About the author

Fortunato Mannino

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi