Recensioni Soundcheck

New Tella: l’esordio è “Spoon”

Avatar
Scritto da Red

Dalle prime note si capisce subito che il piglio non è per niente italiano. E dall’inglese che suona bene fin da subito direi che questi “giovani genovesi” hanno carte particolari da giocarsi. E in effetti il vintagne power trio è composto da due menti nostrane e da un americano di Boston. E il gioco è fatto. Una curiosa quanto atipica caratteristica per una band emergente che così facendo getta sul panno verde carte fortunate e preziose che diversamente tanti altri sono costretti a scimmiottare. Il sound è quello giusto. L’inglese non mente. E si torna tra le pagine di un rock anni ’70 che ha fatto storia. Sono i NEW TELLA e questo è il loro esordio dal titolo “SPOON” uscito per la BMA Music di Genova. Di sicuro siamo nel 2016, di sicuro sarebbe impossibile mettersi in gioco con un confronto simile. Non ci sono più strumenti e ideologie sociali che creavano attivamente quel suono proveniente dall’anima e dalle contestazione giovanili. Non ci sono neanche più gli studi di registrazione di un tempo come un certo tipo di amplificatori…e la lista sarebbe lunga da proseguire. Quindi questo “SPOON” suona fresco come suonerebbe un disco dei Green Day piuttosto che dei Blink 182, meno aggressivo sicuramente e magari di molto invecchiato con stratagemmi digitali. Mi tornano alla mente i lavori di “Green Like July” piuttosto…I riff e gli incisi accattivanti da piena giornata di college come nell’apertura con il brano “No Toilet Paper” che sembra proprio uscita da una serie del tipo “American Pie” o “Beverly Hills”. Il singolo di lancio “Kaleidoscope” che vuole sicuramente citare un Jimi Hendrix indiscutibilmente famoso in “Little Wing”…e quanto sentore di Beatles e quanto bel sound visionario di viaggi su grandi route che c’è in tutto il disco!!!
Curioso intermezzo “musicale” dal titolo “Walkin Shoes”, una storiografia vintage riproposta e riesumata dopo la visione del film “O Fratello dove sei” dei fratelli Cohen. Sarebbe curioso conoscerne la genesi…
E così sciolva questo disco, tra citazioni di spessore e rimandi ad una cultura ormai persa chissà dove. Buon viaggio…

About the author

Avatar

Red

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi