Sound&Vision

Music and Village @ Parco IV Novembre

Andrea Cargnelli
Scritto da Andrea Cargnelli

Anche quest’anno Pordenone ha ospitato la 24esima edizione del Music in Village, uno dei festival più longevi della città.

Anche quest’anno Pordenone ha ospitato la 24esima edizione del Music in Village, uno dei festival più longevi della città. Sul palco si sono succeduti quattro gruppi, uno a serata, dalle sonorità più varie.
Nelle giornate di mercoledì e venerdì, ad infiammare il palco sono state quelle raggae portate da due band storiche: i giamaicani The Abyssinians e gli italiani Africa Unite. Il giovedì è stato il turno di Peter Hook che, insieme ai The Light ha portato sul palco i successi rock-wave dei Joy-Division e dei New Order, band in cui ha militato.
A chiudere il festival si sono esibiti i Rovere, giovane band indie bolognese.
Interessante è il confronto fra le sonorità dei The Abyssinians e degli Africa Unite che, pur facendo lo stesso genere, risentono dell’influenza del paese di origine del gruppo. Oltre alla propria espressione del genere musicale, i due gruppi si sono distinti anche per i colori che hanno caratterizzato il loro spettacolo, i primi hanno dipinto il palco con luci prevalentemente verdi, gialle e rosse mentre il gruppo guidato da Bunna (voce) e Madaski (sintetizzatori, campionatore, voce) ha utilizzato anche colori più freddi come il blu e il bianco.
Nota interessante dell’esibizione degli Africa Unite è stata la presenza del trio d’archi Architorti che ha arricchito sia il concerto sia il nuovo album “In Tempo Reale”, con virtuosismi derivanti dalla musica classica.
I Rovere, band nata circa 3 anni fa, hanno portato una ventata di freschezza nel pubblico che era composto quasi esclusivamente da studenti. La loro esibizione è stata caratterizzata da una forte interazione con gli spettatori attraverso la presentazione dei brani, richieste di collaborazione e un bagno di folla fatto dal Nelson (voce). Il pubblico che ha partecipato alle varie serate è stato molto coinvolto da tutti i gruppi e ha dato il proprio contributo sia sonoro che visivo.

Testo di Andrea Cargnelli
Foto di Andrea Cargnelli (The Abyssinians, Africa Unite e Peter Hook & The Light) e Andrea Agati (Rovere)

The Abyssinians

Peter Hook & The Light

Africa Unite & Architorchi

Rovere

About the author

Andrea Cargnelli

Andrea Cargnelli

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi