Recensioni Soundcheck

MS and Elvina Pinto -The Well

E’ un album che va preso in considerazione, contiene brani davvero degni di interesse

Un disco che, uscito nello scorso mese di Gennaio, pare finora essere passato inosservato ma che senza dubbio va preso in considerazione, dal momento che contiene brani davvero degni di interesse.
Il CD degli MS and Elvina Pinto (Ep che contiene sei brani per un totale di circa venti minuti che esce per una etichetta discografica dal nome quanto meno bizzarro: Black Vagina Records) si intitola The Well e presenta una manciata di belle songs che se il locale non avesse cessato le proprie attività di spettacolo nel 1998, si sarebbero potute degnamente eseguire sul palco del mitico Folkstudio di Roma, una location dedicata alla musica popolare e folk che negli anni Sessanta e Settanta accolse e contribuì a far conoscere i migliori esponenti della canzone italiana d’autore.
MS and Elvina Pinto (riprendendo le indicazioni fornite dalla casa discografica: Elvina Pinto: vocals, autoharp e MS: vocals, classical guitars, electric guitars, lap steel guitars, little flutes, con la collaborazione di Dan Kinzelman: flute, clarinet, little flutes, Joe Rehmer: bass, Federico Gilli: accordion, Espada: backing vocals, Rufus the cat: fx) alternano nostalgici ritmi brasiliani (Non ho più voglia), canzone popolare russa (la classicissima e struggente Ochi chyornye), folk di matrice angloamericana (The bluebird, The well, Six years ago), musica d’autore più tipicamente attribuibile alle tradizioni cantautorali del nostro paese (Trasloco).
Particolarità tra i solchi del CD: la voce di Matteo Santarelli (MS), che qua e là pare rievocare quella baritonale e profonda di Johnny Cash; le canzoni con testo in italiano, che sono due (Non ho più voglia e Trasloco), e sembrano entrambe lasciar trasparire malinconia e un certo qual “male di vivere”.
Una prova discografica che definirei positiva, quella rappresentata da The Well, una prova, tuttavia, al cui interno, forse, manca un brano “trainante” che possa rendere immediatamente identificabile un sodalizio musicale, quello tra Elvina Pinto e Matteo Santarelli, di cui aspettiamo di sentire in futuro anche lavori di più largo respiro.

About the author

Giovanni Graziano Manca

Giovanni Graziano Manca

Pubblicista, poeta, ha collaborato e collabora alla redazione di numerose riviste cartacee e web scrivendo di musica, poesia, letteratura, cinema ed altro. Ha pubblicato alcuni volumi di poesia (In direzione di mete possibili, Lieto Colle, 2014; Voli in Occidente, Eretica, 2016) e uno di racconti brevi (Microcosmos, Sole, 2013). Vive a Cagliari, meravigliosa città del Mediterraneo.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi