Soundcheck

Mr. Kite – Mr. Kite

suono immediato, sincero e scevro da appesantimenti quello di Mr. Kite

Sono insieme dal 2008 ma arrivano al primo CD di lunga durata solo ora. “Mr.Kite”, prima uscita discografica ufficiale dell’omonimo gruppo di Lecco, è prova tutto sommato piacevole all’ascolto, anche se sembra portare niente di particolarmente innovativo all’interno del panorama pop rock del nostro paese. Ad una base rock ancora fortemente ancorata a modelli di riferimento nostrani ben precisi (personalmente, a primo ascolto, li ho trovati affini anche a certi gruppi pop rock italiani come i Bluvertigo), i quattro lombardi uniscono sonorità largamente rievocanti diversi gruppi d’oltremanica come Smiths, U2, e altri.
I Mr.Kite (Luca Poldelmengo – chitarra-voce – Alberto Previati – chitarra – Luca Mariani – basso – Carmelo Gerace – batteria) sembrano avere una visione spigliata e disincantata del fare musica: della loro opera prima, per esempio, dicono che è “un lavoro abbastanza diretto e privo di “fronzoli”, perché dopo tutti gli esperimenti passati, volevamo che questo primo disco suonasse genuino e “live” con poche sovrastrutture, nessuna distorsione estrema e nessuna produzione elettronica, per quanto da ascoltatori amiamo assolutamente i dischi che vanno in queste direzioni.” (su http://www.ondalternativa.it/mr-kite/ l’intera intervista).
Se è vero, però, che i quattro musicisti di Lecco puntano dritto dritto alla semplicità ottenendo peraltro un suono immediato, sincero e scevro da appesantimenti, è anche vero che, lo si accennava qualche riga fa, le dieci tracce del disco galleggiano fin troppo nel mare magnum del già sentito. Mai veramente, ciascuna di esse, riesce ad elevarsi rispetto al deja entendu e al suono della miriade di bands italiane che come quella dei Mr.Kite traggono ispirazione da stilemi pop inglesi e scozzesi già ampiamente digeriti e metabolizzati.
Mancano in questo disco, credo, quella briciola di coraggio in più che consentirebbe il superamento di schemi ormai logori che gli appassionati di certo rock conoscono a memoria da molti anni e una più solida e riconoscibile identità artistica. Elementi che al momento sembrano far fatica ad emergere, nel CD dei Mr.Kite.

About the author

Giovanni Graziano Manca

Giovanni Graziano Manca

Pubblicista, poeta, ha collaborato e collabora alla redazione di numerose riviste cartacee e web scrivendo di musica, poesia, letteratura, cinema ed altro. Ha pubblicato alcuni volumi di poesia (In direzione di mete possibili, Lieto Colle, 2014; Voli in Occidente, Eretica, 2016) e uno di racconti brevi (Microcosmos, Sole, 2013). Vive a Cagliari, meravigliosa città del Mediterraneo.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi