Recensioni

Mess Excess – From Another World Part 1

E’ la prima parte di un concept, che vedrà la sua conclusione solo nella primavera del 2018, nel quale vengono affrontate tante tematiche scottanti e assolutamente attuali.

Senza voler scomodare teorie complottistiche, ma guardando la realtà alla luce della letteratura e della filosofia, non è difficile affermare che la società in cui viviamo è dominata da mediocri. Penso alla lucida analisi che il filosofo canadese Alain Deneault fa della società odierna nel suo libro La Mediocrazia, penso alla visione distopica quanto profetica che ebbe Orwell in 1984. Ma se i mediocri sono al potere, chi comanda veramente e la popolazione perché non reagisce? Le risposte a queste domande non sono poi così difficili. Per la prima direi senza dubbio le multinazionali e una cinquantina di famiglie. Per quel che riguarda la società è ormai troppo presa dal quotidiano sopravvivere ed è ben drogata dai media. La tecnologia è progresso? Sotto tanti punti di vista sì, ma è divenuto anche un sistema di controllo sofisticato che ha soffocato il pensiero critico.
Queste le riflessioni dopo aver ascoltato
From Another World Part 1 dei Mess Excess. Un concept, o meglio la prima parte di un concept, che vedrà la sua conclusione solo nella primavera del 2018, nel quale vengono affrontate tante tematiche scottanti e assolutamente attuali. La storia ruota attorno alle vicende familiari e ai dubbi che attanagliano Yuri Pavlov, dopo aver appreso dell’uccisione da parte della polizia di un ex compagno di università, che viene etichettato come terrorista. Conoscendo l’amico e dubitando della veridicità dei fatti, inizia a cercare risposte. Va a trovare la madre dell’amico e scopre che anche il padre, che faceva parte di una ONG, è morto misteriosamente e… comincia a dubitare della verità di Stato. Dubbi che aumentano quando il loro insegnante universitario bolla l’accaduto come normale conseguenza di fatti certi. La prima parte dell’album si conclude con un inquietante telefono che squilla. Come detto, sono molti i temi e tutti molto attuali, oltre a quelli socio-politici che sono evidentissimi, vi è anche l’esplicita condanna alle case farmaceutiche più interessate a far soldi che a investire nella ricerca.
From Another World Part 1 segna il ritorno, dopo diversi cambi di line up, dei Mess Excess. Il gruppo toscano, che si caratterizza per la presenza di due voci femminili, sceglie sonorità prog-metal per raccontare la prima parte di questa storia che, inevitabilmente, rispecchia per tanti aspetti la nostra quotidianità. Sei brani, quaranta minuti intensi di musica che ci fanno apprezzare non solo la bravura dei singoli musicisti, ma anche scoprire le fonti da cui attingono. In equilibrio perfetto tra generi diversi From Another World Part 1 è, infatti, un album dal sapore classico con le tastiere in bella evidenza ed una ritmica curatissima.

About the author

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi