Recensioni

Merzbow, Gustafsson, Pandi – Cuts Open

Fortunato Mannino

Cuts Open è un album bello, complesso e shoccante ma prima di approcciarvisi bisogna liberarsi di ogni preconcetto

Chi intraprende un percorso musicale diverso da quello propinato dai media sa bene che si rimane legati per sempre a un gruppo o a un artista. Sa bene anche che imparerà a districarsi nei generi musicali e a giudicarli secondo canoni emozionali ed estetici, ben conscio che la Musica è l’unica delle Arti che non ha mediazione di pensiero.
Un percorso direi assolutamente regolare che però può interrompersi bruscamente se ci si imbatte in Masami Akita (alias Merzbow).
La leggenda giapponese del noise è uno dei pochi che può modificare radicalmente la prospettiva dell’ascolto e l’approccio stesso con la Musica. Inutile dire che gli album, se da un lato hanno un fascino particolare, dall’altro non risultano accessibili ai più.
La discografia di Merzbow è sconfinata, ma le produzioni col marchio RareNoiseRecords le abbiamo presentate quasi tutte sulle nostre pagine, anche perché spesso lo vedono in gruppo con il sassofonista svedese Mats Gustafsson e il batterista ungherese Balás Pándi ovvero altre due leggende.
Cuts Open, ultima loro fatica, è stato registrato in Giappone ed è costituito da 4 lunghi brani. Brani devastanti, cupi che proiettano l’ascoltatore in una realtà distopica difficile da raccontare con le parole. Ma basta ascoltare il brano d’apertura I Went Down To Brother per ritrovarci sperduti tra le macerie lasciate dal disastro postindustriale.
Brani non pensati ma che ben si adattano alla nuova realtà mondiale ridisegnata dalla pandemia. Tra le fonti di quest’album anche la letteratura, infatti, i titoli criptici dei brani sono tratti dai romanzi della scrittrice svedese Karim Smirnoff.
Gli album col marchio RareNoiseRecors spostano, di volta in volta, in là il confine della sperimentazione sonora e gli album che vedono coinvolti questo trio rappresentano in assoluto l’avanguardia.
Cuts Open è un album bello, complesso e shoccante ma prima di approcciarvisi bisogna liberarsi di ogni preconcetto altrimenti è inutile metterlo su.

Tag:

RareNoiseRecords: https://www.facebook.com/rarenoise
Ufficio Stampa Pitbellula: https://www.facebook.com/rossanapitbellulasavino
Merzbow Official https://www.facebook.com/OfficialMerzbow

About the author

Fortunato Mannino

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi