Recensioni

Lello Savonardo: esce “Bit Generation”

Avatar
Scritto da Red

A scuola di sociologia e di filosofia digitale. Il mondo a portata di click in un’ eterna rete non più voluta ma, direi quasi, imposta. Finalmente un disco che non urla contro il marcio del potere, contro tutte le mafie e le politiche di partito e quant’altro. Finalmente un disco che non parla dell’amore con toni banali. Invece questo è un disco che parla di qualcosa che non viene affrontato, quantomeno non così di frequente: il mondo digitale di queste nuove generazioni divenute vittime e protagoniste di una iper connettività perenne. Il primo rimando che ho è al brano Mondo Bit della dolcissima Amelie. Il sociologo Lello Savonardo, il cui curriculum è impossibile da raccontare in poche righe, prima di essere un cantautore è un docente universitario, un ricercatore scientifico su queste nuove frontiere dello stare al mondo. “Bit Generation. Culture giovanili, creatività e social media.” nasce come libro edito da FrancoAngeli nel 2013, divenuto poi ispiratore di dibattiti con numerosi grandi artisti fino ad approdare in uno studio di registrazione per dare alla luce questo disco che si intitola semplicemente “Bit Generation” pubblicato da La Canzonetta. In queste 12 tracce + una ghost, Lello Savonardo cantautore ci presenta un lavoro di pop digitale come si evince subito dalla title track del disco di cui esiste anche un video ufficiale in rete e che vi riportiamo in fondo come di consueto. Un titolo dalla curiosa pronuncia che ci riporta alla Beat Generation in cui la rivoluzione sembrava essere un leitmotiv imperante. Oggi la BIT Generation di rivoluzionare le cose non ha proprio tanto desiderio se non a parole e al posto dei Figli dei Fiori troviamo i Figli Digitali di Fiori Virtuali (tanto per citare un passaggio del testo di questo brano). Musicalmente non è un disco che lascia il segno ma probabilmente l’esperimento non andava neanche in cerca di simili obiettivi. Spesso e volentieri è l’incastro delle parole con le melodie non troppo ricercate che si scontra con un gusto tendenzialmente più attento alla musicalità che ai significati stessi…e qui si ha proprio l’impressione che l’intento sia quello di musicare parole destinate a ben altri usi piuttosto che scrivere testi dedicati alla musica che dovrà contenerli. Andando oltre però questa sensazione sparisce e negli altri brani non troviamo solo lo stereotipo del suono digitale ma anche richiami alla classica scuola della canzone d’autore come la De Gregoriana “L’Equilibrista” con la featurig. di Edoardo Bennato che ritroveremo anche in uno dei brani che preferisco meno e che forse più di “Bit Generation” realizza quanto detto sopra: parliamo del brano “Spread Emozionale”. Altri grandi nomi sparsi a restituire firme di pregio alle collaborazioni, come Ciccio Merolla nella bellissima “Parla parlami” dal sapore un po’ francese e un po’ vintage che quasi cerca e quasi pretende un andamento swing. E prima di chiudere citiamo doverosamente anche Derrick de Kerckhove, il guru della comunicazione, che firma la collaborazione nel brano “Always on”. Il disco si chiude con “Eccessivo però” con il quale Savonardo mi riporta addirittura indietro di almeno 40 anni se non fosse per alcuni suoni e quel certo modo di cantare il pop italiano…ma questa in particolare è una sensazione del tutto personale.
“Bit Generation” allora è un disco di canzone d’autore si ma con spiccati fini sociali. Un lavoro da ascoltare con cura cercando di scansare appena la melodie e le sue organze lasciando sempre ben evidente sul piano sonoro la voce e le parole che ruba con grandissima competenza alla quotidianità di tutti i nostri giorni.

About the author

Avatar

Red

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi