Sound&Vision

Kiss @ Ippodromo Snai – San Siro

FG Music Photo
Scritto da FG Music Photo

Calano sul pubblico dalle loro piattaforme volanti gli eroi metallici provenienti dalla Grande Mela con il loro “End Of The Road World Tour”. Ma la domanda che si insinua nelle teste dei presenti è solo una: “Sarà davvero l’ultimo tour? L’ultima volta che potremo vedere questi giganti del rock mondiale?”. Ai posteri l’ardua sentenza mentre noi, camminando in lungo ed in largo per la location milanese vediamola Kiss Army impossessarsi dello spazio messo a disposizione da Barley Arts.
Intere famiglie con prole al seguito, truccati come i loro beniamini, qualcuno, nonostante il caldo agghindato di tutto punti financo coi costumi! Questa è la vera rivoluzione del quartetto statunitense! Non solo ottima musica ma anche teatralità, trasmessa alla loro armata sparsa in ogni angolo del mondo.
Paul Stanley e Gene Simmons hanno dato inizio ad una nuova forma musicale dove il sound si sposa con la spettacolarità. Ed è spettacolare lo show che hanno pensato per salutare il loro pubblico. Laser, Video, piattaforme idrauliche, fiamme, coriandoli e gli immancabili palloni gonfiabili da lanciare sulla folla.
Lo spettacolo parte a spron battuto con due dei classici che più classici non si può “Detroit Rock City” e “Shout It Out Loud” lasciando presagire ciò che la serata ci offrirà. Pescano dal repertorio più datato le quattro maschere più famose del rock (Starchild, Demon, Spaceman e Catman), come “Heaven’s om fire, Lick It Up, 1000,000 Years, Psicho Circus” e tante altre. Si salta, si balla e si canta tutti insieme, come una grande famiglia. E Paul Stanley ribadisce che senza la Kiss Army non esisterebbe nulla di tutto questo, non esisterebbero i Kiss.
Parte “Love Gun” ed insieme al brano parte in volo anche Starchild Stanley che sorvola il prato per depositarsi sull’impalcatura dei mixer e suonare e cantare in mezzo alla sua gente. Nel mentre Simmons The Demon slinguazza sulle prime file ed al termine del pezzo fa partire “I Was Made For Loving You” e l’Ippodromo di San Siro si trasforma in una discoteca anni ’80!!!
Rientra sul palco lo Starchild e si parte con l’ultimo pezzo della scaletta, ovvero “Black Diamond” che travolge tutto e tutti prima dei bis, tra i quali viene proposta “Crazy Crazy Nights” piazzata tra “Beth” e la sempiterna “Rock and Roll All Nite”. Dal pianeta Kiss per questa sera è proprio tutto ma la domanda, il pensiero, il tarlo che frulla nella testa dei presenti rimane ancora e solo uno : “Sarà davvero l’ultima volta?”…
Un Ringraziamento speciale a Marilena Carbone e Barley Arts

Testo di Gigi Fratus

About the author

FG Music Photo

FG Music Photo

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi