Sound&Vision

John De Leo @ Blue Note, Milano

Gigi Fratus
Scritto da Gigi Fratus

Istrionico John! De Leo si muove tra territori senza confini musicali predefiniti

Una serata (16 settembre 2020) all’insegna della sperimentazione artistica piu’ pura, declamata in musica. Questo il sunto dello show messo in scena nel noto locale milanese, punto di riferimento del gotha musicale nel Belpaese.
E nel gotha, ormai da piu’ di un ventennio, Massimo De Leonardis ci sta come il cacio sui maccheroni.
Accompagnato da musicisti di qualità eccelsa, abili a tessere le trame musicali che concorrono a vestire la voce di John come consumati artigiani di sartoria, Terragnoli, Senni e Nobile,accompagnano il vocalist in tutto e per tutto, ripagati in toto dal poliedrico co-fondatore dei Quintorigo.
Il percorso del nativo di Lugo di Romagna si identifica da sempre nell’utilizzo della propria voce a mo’ di strumento musicale. Egli, infatti, è uno dei pochi, pochissimi, rari casi in Italia, dove la voce diviene un mezzo per esaltare l’ensemble musicale che viene proposto, facendo parte della composizione stessa; pensato e proposto come fosse parte della scrittura sul pentagramma.
La poliedricità di questo artista sta tutta in questo concetto. Non è solamente una voce, ma uno strumento che estrinseca tutto il vissuto interiore di John. Ed è musica per le orecchie! Questa voce è musica che ti fa vivere e partecipare con intensa emozione alle performance di una delle voci piu’ interessanti, iconiche direi, del panorama musicale attuale. Terragnoli, con le sue abili incursioni chitarristiche, dal tocco tanto leggero quanto incisivo, sottolinea tutto questo! La sezione ritmica ha in Senni e Nobile due interpreti che esaltano la magnificenza del frontman, il primo, vero e proprio metronomo che persegue una via che non lascia spazio a distrazioni stilistiche è strada maestra sulla quale il viaggio del quartetto sa di poter essere sicuro, senza sbavature: il secondo percuote le pelli con un’abilità e sensibilità che è appannaggio di pochi. Vibrano, dette pelli, sotto i colpi, ora possenti, ora delicati, donando enfasi e potenza allo stesso modo. Un ensemble riuscitissimo insomma.
La teatralità di John De Leo fa il resto, regala altra vita allo show, il quale si muove tra territori senza confini musicali predefiniti.
E non potrebbe essere altrimenti.

Un sentito ringraziamento come sempre alla cortese ospitalità di Blue Note Milano ed alla gentile disponibilità di ABGPR.

Articolo e foto di Gigi Fratus


 

Band:
John De Leo : Voce
Enrico Terragnoli: Chitarra
Stefano Senni: Contrabbasso
Fabio Nobile: Batteria

https://www.facebook.com/bluenotemilano/
https://www.facebook.com/ABGPR1/
John De Leo
Enrico Terragnoli
Stefano Senni
Fabio Nobile

About the author

Gigi Fratus

Gigi Fratus

Nato a Seriate (Bg) nel 1969, due grandi Amori, mio figlio Mattia e la mia Morgana, un’Aprilia RSV del 2003.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi