Recensioni

James Vincent McMorrow – We Move

Album estremamente godibile e raffinato, fondato come è su arrangiamenti assai efficaci che concorrono a fare del disco un potenziale successo.

James Vincent McMorrow è un esponente della canzone d’autore anglosassone della più recente generazione (è nato a Dublino nel 1983). Il suo ultimo lavoro, We move, il terzo della discografia mcmorrowiana (che comprende anche l’EP del 2008 The Sparrow and the Wolf ), è uscito all’inizio di Settembre.
We Move è stato annunciato da McMorrow su Facebook in un post del 5 Luglio u.s.: “Ho un nuovo disco intitolato We move”, esordisce. E continua: “[…] In ogni sua parte vedo me stesso. Lo sento in ogni testo e in ogni nota. Ed è ancora terrificante, ma è esattamente quello che avevo bisogno di fare. Perchè non posso essere quello che voglio essere se non mi impegno senza esitazione con forza per ottenere quello che sento.”
Si tratta di un CD estremamente godibile e raffinato, fondato come è su arrangiamenti assai efficaci che concorrono a fare del disco un potenziale successo. In primo piano, naturalmente, il falsetto morbido e vellutato di McMorrow che rievoca quello di un altro giovanissimo songwriter soul & R&B, Frank Ocean, cantautore e rapper statunitense. Le canzoni di questo CD (realizzato peraltro con la collaborazione di numerosi musicisti), costituiscono quanto di più distante si possa immaginare, sul piano stilistico e musicale, dalle canzoni contenute nei precedenti lavori dell’irlandese (Early in the Morning del 2010 e Post Tropical del 2014, nei quali a prevalere era la folk song d’autore) registrati da McMorrow praticamente in solitudine.
Undici i brani di We move, per una cinquantina di minuti circa di ascolto, molto ricchi musicalmente, in particolare di inserti elettronici che concorrono a creare atmosfere suadenti, intime, di grande impatto emotivo.
We move mostra un aspetto almeno parzialmente inedito, finora, della musica di McMorrow: le undici canzoni, infatti, piegano in modo deciso verso sonorità black, in particolare soul.

About the author

Giovanni Graziano Manca

Giovanni Graziano Manca

Pubblicista, poeta, ha collaborato e collabora alla redazione di numerose riviste cartacee e web scrivendo di musica, poesia, letteratura, cinema ed altro. Ha pubblicato alcuni volumi di poesia (In direzione di mete possibili, Lieto Colle, 2014; Voli in Occidente, Eretica, 2016) e uno di racconti brevi (Microcosmos, Sole, 2013). Vive a Cagliari, meravigliosa città del Mediterraneo.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi