Sound&Vision

HO.BO @ Teatro Cinema Verdi di Candelo, Biella

Scritto da Lara Zacchi

#UltimoConcerto HO.BO di Lara Zacchi

“A man with a gun lives here” – HO.BO. E’ questo il titolo del secondo album degli HO.BO, uscito il 2 ottobre 2020, (il loro album d’esordio 2/10 uscì nel 2019).
Il mio ultimo concerto fu proprio il loro.
Gli HO.BO sono una band folk-blues piemontese, formatasi on the road nel 2017 e per l’uscita del loro secondo album, in piena pandemia Covid, organizzarono un concerto “release party” nella splendida cornice del Teatro Cinema Verdi di Candelo, Biella.
La serata era fresca, si sentiva l’estate scivolare via e, adempiendo alle normative anti-Covid, tutti gli spettatori erano muniti di mascherina, i posti assegnati e distanziati, i controlli all’ingresso per evitare assembramenti e per far sì che tutto l’evento si svolgesse in totale sicurezza.
Ho potuto scattare le fotografie della serata seduta comoda in poltrona in prima fila, cosa abbastanza rara per noi fotografi spesso relegati in piedi a fondo sala.
Il concerto è stato intimo ed emozionante, le luci soffuse hanno fatto da sfondo al loro sound bluesy e ci hanno accompagnato magistralmente attraverso le atmosfere cupe e misteriose delle storie, in stile Americana, cantate dalla voce ruvida di Samuel Manzoni.
Un messaggio forte che arriva dal mondo della musica, che nonostante tutto non si ferma, si continua a comporre, si continua a suonare e a far uscire dischi incredibili come l’ultimo degli HO.BO.

Fotografie e Articolo di Lara Zacchi
Teatro Cinema Verdi, Candelo, Biella.
1 ottobre 2020

Componenti:

SAMUEL MANZONI – VOX, ACOUSTIC GUITAR
FILIPPO SPEROTTO – LEAD ACOUSTIC – ELECTRIC GUITAR, CIGAR BOX GUITAR
ANDREA BERTOLI – PIANO, FARFISA, WURLITZER
MATTIA RODIGHIERO – DRUMS
EDOARDO PARONA – ELECTRIC GUITAR
MARCO TOMMASO – BASS, BANJO, HOME-MADE DOUBLE BASS, HARMONICA

About the author

Lara Zacchi

Fotografa la musica perché è una delle poche cose che la connette con sé stessa. Pogettista convertita alla comunicazione visiva, precisa sul lavoro quanto indisciplinata nella vita.
Legge, scrive. Il rock lo ascolta ad alti decibel e viaggia per il puro piacere di stare lontana dalla quotidianità e poter cambiare modo di guardare ogni volta.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi