Sound&Vision

Francesco Sacco @ Triennale di Milano

Erminio Garotta
Scritto da Erminio Garotta

In una magnifica coups d’un soir del neonato autunno milanese, all’interno del giardino della Triennale di Milano, con una colonia di parrocchetti che indisturbati hanno fatto da tappeto musicale per tutta la prima parte dello show, Franceso Sacco, giovane artista della scena musicale milanese ha presentato al pubblico il suo progetto musicale “voce Umana” un riferimento all’omonima opera teatrale di Jean Cocteau, che in questo frangente prenderà vita in formato LP, il lavoro musicale è uscito nel mese di maggio di questo anno.
Un lavoro di racconto, quasi da cantastorie, delle fasi della vita di Francesco, un cantautore, produttore, che ha portato a galla le sue idee e le sue inquietudini, o se vogliamo le sue riflessioni più profonde, “l’invenzione del blues”, da cui il video con il pezzo tratto dall’album, ci mostra la stanza dei sogni, la sua, dove con la chitarra e il suo mondo ha inventato il blues.
Alcuni riferimenti religiosi in ” Maria Maddalena” e in “il lido di Venezia” anche se, l’autore, ci tiene a specificare che nonostante tutto i due pezzi non parlano di religione, Maria Maddalena è una ragazza qualsiasi, che vive nel nostro tempo, che segue le storie su Instagram,
che “..Senza serpenti che insidiano i piedi è caduta e si è alzata da sé…” .
Ma se, e lo confermerà lo stesso artista in un talk che abbiamo seguito dopo lo show dove in compagnia di Ray Banhoff (collaboratore di Rolling Stone, scrittore, fotografo) sono state sviscerate le motivazioni legate a questo concept, Francesco Sacco scrive canzoni quando è triste o quando le avversità lo impongono, (“Il lido di Venezia”, fotografia del luogo in tempi di lockdown) citando Tenco, “..anche perchè quando tutto è a posto, esco con gli amici..”, una canzone di questo lavoro musicale è stata scritta perchè tutto andava bene, “A te”.
Una dedica, forte senza ma e senza se, alla moglie Giada, alla quale regala tutto se stesso, “..A te ho affidato il mio futuro usalo come fosse tuo, ricordandoti di me..”
Un concept musicale che sicuramente avrà seguito e che, speriamo, mantenga la stessa verve da poeta/cantastorie in formato cantautore.
Ringraziamo Parole e Dintorni (Sara Rigamonti) per il gentile e apprezzatissimo invito, e Francesco Sacco per la sua musica.

Articolo e Fotografie di Erminio Garotta

 

https://www.facebook.com/france666co

https://paroleedintorni.it/

About the author

Erminio Garotta

Erminio Garotta

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi