Events

Festival del Vittoriale TENER-A-MENTE, 2020

Avatar
Scritto da Red

Il Festival dell’Anfiteatro del Vittoriale si prepara per la decima edizione con il ritorno di un grande protagonista della musica d’autore italiana: Niccolò Fabi.

Tra i più raffinati cantautori italiani, Niccolò Fabi muove i suoi primi passi all’interno del fervido ambiente musicale agli inizi degli anni Novanta, insieme a tanti musicisti romani tra cui Daniele Silvestri, Max Gazzè, Federico Zampaglione, Riccardo Sinigaglia. Il suo esordio discografico è del 1997, con “Il Giardiniere”, album che contiene il brano “Capelli”, con il quale vince il Premio della Critica nelle Nuove Proposte al Festival di SanRemo. L’anno successivo pubblica il disco “Niccolò Fabi”, all’interno del quale si trovano “Lasciarsi Un Giorno A Roma”, “Vento d’Estate”, in coppia con Max Gazzè, e “Immobile”, insieme a Frankie HI_NGR. Il terzo lavoro, “Sereno Ad Ovest” (2000) precede una raccolta dei suoi pezzi più celebri, cantati in lingua spagnola per il mercato estero. Nel 2003 esce “La Cura Del Tempo”: fra gli ospiti Fiorella Mannoia, che canta in “Offeso” e Stefano Di Battista ne “Il Negozio di Antiquariato”. Canzoni come “E’ Non E’” sottolineano una nuova vena compositiva meno pop. IL 2006 è l’anno di “Novo Mesto”, che contiene brani come “Costruire” e “Oriente”. Nello stesso anno, in occasione dei dieci anni di attività, viene pubblicata la prima raccolta, “Dischi Volanti 1996-2006”che contiene l’inedito “Milioni di Giorni”. Del 2007 è la produzione del documentario “Live in Sudan”, racconto di un viaggio e di un concerto di beneficenza nel paese africano. Nello stesso anno Niccolò da vita al progetto “Violenza 124”, insieme a Mokadelic, Olivia Salvadori & Sandro Mussida, Boosta, Roberto Angelini, GnuQuartet e la Artale Afro Percussion Band. La collaborazione con Mokadelic prosegue nella realizzazione della colonna sonora del film di Gabriele Salvatores “Come Dio Comanda”, preludio al disco “Solo Un Uomo” pubblicato nel 2009. Dello stesso anno è il documentario “Parole Che Fanno Bene”, realizzato con l’ong Medici con l’Africa CUAMM. Il 30 agosto 2010 nasce il progetto benefico “Parole di Lulù”, dedicato alla figlia prematuramente scomparsa a seguito di una forma acuta di meningite. Il 2011 è il momento di “Solo Tour”, un’esperienza nuova che porta Niccolò nei teatri di tutta Italia con uno spettacolo che lo vede, per la prima volta, unico interprete ed esecutore. L’anno si chiude con una nuova collaborazione cinematografica per la colonna sonora di “Pulce Non C’è”, per il brano “Il Silenzio”, realizzato con Mokadelic. Ad ottobre 2012 viene pubblicato “Ecco”, il settimo disco della carriera che conquista il primo posto nella classifica iTunes ed il terzo posto nella classifica generale FIMI. “Ecco Tour” raccoglie sold-out in tutti i teatri italiani. Un anno molto importante, il 2013, che si conclude con l’assegnazione ad “Ecco” della Targa Tenco come miglior disco assoluto. Nel 2014 inizia la collaborazione con Daniele Silvestri e Max Gazzè per il progetto Fabi Silvestri Gazzè: frutto di questa preziosa collaborazione è l’album “Il Padrone della Festa” ed un lungo tour che registra sold-out ovunque, uno spettacolo divertente ed originale che mostra caratteristiche di Niccolò nuove per il grande pubblico, esibendosi, tra le varie location toccate, anche sul palco dell’Arena di Verona. Nel frattempo, a marzo ed aprile 2015 Niccolò decide di organizzare in autonomia un tour segreto, in solitaria, che gli permette di suonare in piccoli locali italiani. Qualche mese dopo, con il geologo Mario Tozzi, Niccolò crea lo spettacolo “Musica Sostenibile”: brani musicali d’autore, considerazioni sui testi e sulla musica, commenti scientifici e riflessioni che trovano una sintesi in un nuovo spettacolo indirizzato alla comprensione ed alla divulgazione di tematiche spesso dimenticate. Ad aprile 2016 esce “Una Somma di Piccole Cose”, l’ultimo progetto discografico che vola al vertice delle classifiche italiane e con cui Niccolò si aggiudica la Targa Tenco 2016 come miglior album dell’anno. Suonato integralmente dal solo Niccolò, “Una Somma di Piccole Cose” riassume in maniera precisa le caratteristiche di un percorso umano e musicale sempre meno personale ed anticonvenzionale. Un disco importante in cui il cantautore romano si mette nuovamente in gioco evidenziando la continua ricerca ed il desiderio di arrivare all’essenza delle cose. Al disco fa seguito un lungo tour italiano – che tocca anche, per la prima volta, il palco dannunziano di Gardone Riviera con un concerto tutto esaurito – e, a ottobre e per la prima volta nella sua lunga carriera da solista, il primo tour europeo, con il quale ottiene un grandissimo successo di pubblico. Ottobre 2019. Niccolò Fabi pubblica ‘Tradizione e Tradimento’, il nuovo e sorprendente album di studio, l’undicesimo, che vede l’artista superare i propri confini musicali, abbracciando suoni nuovi e ricchi di contaminazioni elettroniche, tra synth ed arpeggiatori, loop vocali e distorsioni noise. Scritto e registrato tra Roma ed Ibiza, il disco è il risultato di un lavoro corale che vede la produzione artistica di Niccolò Fabi insieme a Roberto Angelini e Pier Cortese, storici amici e compagni di viaggio e di palco. Determinante sui 3 brani, ‘Amori Con Le Ali’, ‘Nel Blu’ e ‘A Prescindere Da Me’, la collaborazione, dal suo studio di Ibiza, con Costanza Francavilla, musicista e produttrice romana. Yakamoto Kotsuga, produttore e compositore di colonne sonore, ha invece caratterizzato l’arrangiamento di ‘Io Sono L’Altro’. Completano la squadra che ha collaborato al disco Riccardo Parravicini che lo ha registrato e mixato, e i musicisti Daniele “mr Coffee” Rossi, Fabio Rondanini e Max Dedo. Dopo una serie di primi concerti italiani, andati esauriti prima ancora della pubblicazione del disco, a dimostrazione della grande fiducia da parte del numeroso pubblico che negli anni è cresciuto, Niccolò Fabi è pronto per un nuovo tour europeo ad aprile ed annuncia nuove date estive in bellissime location, tra cui l’immancabile appuntamento sul palco vista lago dell’ Anfiteatro del Vittoriale per Tener-a-mente festivaldomenica 26 luglio. Oltre ai brani di ‘Tradizione e Tradimento’, Niccolò Fabi suonerà dal vivo i suoi migliori successi per un concerto che si preannuncia già come indimenticabile! Un viaggio in cui farsi trasportare liberamente. Due ore ininterrotte di musica in cui le parole e il suono si mescolano con un nuovo immaginario visivo. Un intenso spettacolo in cui trovano il giusto equilibrio anche le sperimentazioni sonore che caratterizzano l’ultimo lavoro discografico del cantautore romano. Per un live in cui al centro di tutto resta solo la musica e le emozioni che è in grado di suscitare nello spettatore. Sul palco insieme a Niccolò Fabi (voce, chitarra e piano) presenti gli amici e colleghi Roberto Angelini (chitarre, ARP e cori), Pier Cortese (chitarre, Ipad e cori), Alberto Bianco (basso, chitarre e cori) Daniele “mf coffee” Rossi (synth, piano e moog) e Filippo Cornaglia (batteria, elettronica e glockenspiel).

www.niccolofabi.it

 

 

About the author

Avatar

Red

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi