A propos de Pop Corn

Erri De Luca e Stefano Di Battista Quartet @ APM

Avatar
Scritto da Paola Varricchio

Ci lasciamo cullare, la musica fa da tappeto volante alle parole.

Per il Roma Jazz Festival,  lunedì 14 novembre, all’Auditorium Parco della Musica di Roma si è tenuto lo spettacolo di Erri De Luca e Stefano di Battista Quartet, La Musica Provata. Lo spettacolo nasce da un lavoro del 2014, una trilogia, formato libro, film e dvd che racconta di musiche che si sono mischiate alla vita del noto scrittore e intellettuale napoletano.
Erri De Luca voce narrante, Nicky Nicolai alla voce, Stefano Di Battista al sax, Roberto Pistolesi alla batteria, Daniele Sorrentino al contrabbasso, Andrea Rea al pianoforte;  la poesia, la narrazione, la vita hanno incontrato la musica e sulla musica si sono cullate e hanno cullato il pubblico dell’Auditorium.
Ironico, profondo, accattivante, un incontro con Erri De Luca è sempre un viaggio in cui, come un pifferaio magico, accompagna gli ascoltatori attraverso la sua memoria, la sua immaginazione, nella storia, un viaggio tra i vicoli di Napoli, nel Mediterraneo, un viaggio al sud.
L’incontro tra la musica e i suoi racconti è felice, come lui stesso dice la musica fa da tappeto volante alle parole, portandole dove non sarebbero mai arrivate. Cita la sua esperienza, da poco conclusa, di indagato per istigazione al sabotaggio; sono state dette cose molto più “gravi” in musica, ma la musica le ha legittimate, se il fatto che la TAV va sabotata lo avesse messo in musica forse il processo non ci sarebbe stato. Ironico e amaro, racconta di quanto sia legato al verbo sabotare, ne narra l’origine francese, ce ne fa innamorare.
Le narrazioni di De Luca sono intermezzate dalla musica di Stefano Di Battista e dei suoi musicisti. In musica un brano tratto dal Vangelo, una poesia di Salvatore Di Giacomo, la rivisitazione di brani noti. Un quartetto strepitoso, la voce e il carisma di Nicky Nicolai ci mettono poco a scaldarsi e a meravigliare.
De Luca parla di Napoli e del suo sentimento religioso, che arriva dal profondo della terra e non dall’alto.
Ci lasciamo cullare.
Mi sento cittadino del Mediterraneo, di quel mare nostrum – dice. Partono le note di Essere di Medit.
“(…)Mare Nostro che non sei nei cieli,
tu sei più giusto della terraferma
pure quando sollevi onde a muraglia
poi le abbassi a tappeto.
Custodisci le vite, le visite cadute
come foglie sul viale,
fai da autunno per loro,
da carezza, abbraccio, bacio in fronte,
madre, padre prima di partire”

Una preghiera laica dedicata alle vittime dei tanti naufragi, a chi quel mare lo attraversa in cerca di una speranza. Il mare nostrum è anche il loro mare, di coloro che in quelle acque lasciano la vita.

Lo spettacolo si chiude con una poesia in musica del poeta turco Nazim Hikmet.
“E ce ne andiamo come siam venuti, arrivederci fratello mare…”
Ci lasciamo cullare.

About the author

Avatar

Paola Varricchio

Napoletana di nascita e di appartenenza.
Nel 2010, da una coabitazione con tre amici in un appartamento-bed&breakfast nel cuore del centro storico napoletano, comincio, quasi per gioco, un' avventura chiamata Frammenti: l'apertura di uno spazio di condivisione e di ascolto.
Una cantina, un piccolo palco, l'amplificazione presa in prestito, cuscinoni a terra e tavolini ikea, poi l'acquisto di un pianoforte, il susseguirsi di rassegne musicali dedicate al cantautorato ed alla musica indipendente. D'estate l'organizzazione di alcune date fuori da casa nostra, in luoghi all'aperto ma sempre privati, intimi e quotidiani, che esprimessero vissuto e condivisione. Poi, ancora, alcune date che ci hanno aperto non porte ma portoni, come quello bello grosso del Maschio Angioino. Sei anni indimenticabili, dove affondano le radici del mio amore per la musica indipendente, non quella dei grandi palchi, ma quella appassionata delle grandi sensibilità che, spesso, nascono nelle cantine come la nostra, e tante volte ci rimangono.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi