Recensioni

Enten Hitti @ Via Lattea

Scritto da Fortunato Mannino

E’ un album che si candida ad essere uno dei più interessanti dell’anno

Parlare o scrivere di Musica è sempre qualcosa di complesso, essendo la Musica l’unica tra le arti che non ha mediazione di pensiero e, in quanto tale, soggetta a innumerevoli variabili, non ultima la predisposizione d’animo di chi scrive. Qualche certezza però, nel tempo, l’ho acquisita: non si può prescindere dal messaggio né, tantomeno, dalla contestualizzazione. È solo così che un ascolto diventa qualcosa di arricchente e, ogni riascolto, svela sfumature e colori sempre diversi. La curiosità e la voglia di allontanarsi dalla mediocrità del mainstream permettono, inoltre, di intraprendere veri e propri viaggi culturali e di godere di panorami sonori del tutto inaspettati. E se questa è la mission di SOund36, per chi scrive è un’avventura da sempre.
Ed è con piacere che oggi propongo un album che si candida ad essere uno dei più interessanti dell’anno: Via Lattea degli Enten Hitti. Non è la prima volta che ospitiamo sulle nostre pagine il gruppo fondato da Pierangelo Pandiscia e Gino Ape, ma ogni album è una storia sonora a sé. Il gruppo si caratterizza, infatti, per una ricerca continua che si muove tra passato e futuro ma, soprattutto, coinvolge direttamente o indirettamente tutte le arti e mira risvegliare, attraverso sonorità evocative, quella coscienza universale ormai da secoli sopita.
Via Lattea è un disco che esalta la figura mitologica della Dea Madre ma che, in trasparenza, invia un messaggio ben chiaro all’ascoltatore. L’aspetto mitologico di cui l’album è intriso lo ritroviamo fin da subito sia nel titolo, è il latte di Era che dà vita alla galassia in cui il nostro sistema solare è incastonato, sia nella dedica alla divina Atena, versione greca di culti ben più antichi. La figura della Dea Madre, generatrice di vita da cui ogni cosa ha avuto origine, affonda le sue radici nel paleolitico, molteplici le Veneri in pietra ritrovate, per arrivare ad una delle sue prime forme codificate con la sumera Ninḫursaĝ. Una figura, quella femminile, che con il consolidarsi delle città e l’inesorabile scorrere del tempo ha perso la sua primordiale importanza ed è questo il momento in cui si afferma, con i suoi annessi e connessi, la figura del maschile e il conseguente passaggio al mondo patriarcale. Se le evidenze sul piano sociale hanno una loro chiarezza è altrettanto vero che esiste un piano psicologico e morale e da qui il problema, ormai evidentissimo, della mancanza di quell’equilibrio rappresentato mirabilmente dallo yin e dallo yang.
Un discorso tanto complesso quanto stimolante che, come da stile Henten Hitti, arriva all’ascoltatore attraverso un percorso quasi subliminale fatto di suoni minimali e parole evocative. Il viaggio si dipana lungo dodici brani, Petra il mio preferito, in cui sono presenti molti ospiti e tra questi spiccano i nomi di Paola Tagliaferro, che apprezziamo e seguiamo da tempo, Jenny Sorrenti che non necessita di presentazioni, Vincenzo Zitello arpista e compositore di fama internazionale e… Tanti altri artisti che hanno contribuito a costruire le atmosfere magiche dell’album.
Via Lattea è un’opera che affascina e che offre molte chiavi di lettura e tanti spunti di riflessione: non è disco di matrice classica ma affonda le sue radici nella notte dei tempi; profuma di classicità ma è estremamente moderno perché l’umanità ha perso quel femminile indispensabile a equilibrare la degenerazione del maschile; favorisce l’approfondimento di percorsi artistici e psicologici insomma… Uno di quegli album che non può e non deve mancare in una buona collezione.
L’album, uscito per Seahorse Recordings – Lizards Records, è disponibile anche in vinile.

Lizard Records
Seahorse Recordings
Enten Hitti

About the author

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi