Recensioni

Emanuele Sartoris & Daniele di Bonaventura – Notturni

E’ un album semplicemente stupendo

L’inizio di questo giugno 2021 coincide con quella che possiamo definire la tregua pandemica. Si torna, infatti, a vivere quella quotidianità che fino a qualche tempo fa avremmo definito anonima e scialba. Si torna a progettare e soprattutto a viaggiare, ma quel che noto con un certo dispiacere è la ricerca spasmodica del superfluo e del divertimento sfrenato. Non condanno chi cerca lo svago intendiamoci, ma voglio ricordare che il significato profondo del viaggio è nella scoperta, è nella conoscenza e soprattutto nell’osservazione del mondo che ci circonda. E perché questa magia avvenga è necessario rallentare il tempo e facendo ciò, non è difficile accorgersi che la bellezza non è poi così lontana da noi.
Esiste anche un’altra tipologia di viaggio che è quello introspettivo. Un viaggio in quel non luogo che è la memoria e in cui lo spazio-tempo si annulla. Un viaggio per il quale non servono né passaporti né green pass ma solo un po’ di tempo per sé e la giusta colonna sonora. E tra gli album usciti quest’anno e che ho avuto modo di ascoltare, quello perfetto per questa tipologia di viaggio è Notturni di Emanuele Sartoris & Daniele di Bonaventura.
Il disco, come avrete intuito dal titolo, è ispirato al notturno genere musicale che ha raggiunto il suo apice nel XIX secolo con il compositore Frèdéric Chopin, che il duo omaggia con la rilettura del celeberrimo notturno Op. 9 n° 1 e 2. La posizione dei due brani, che rispettivamente aprono e chiudono l’album, sembra voler essere un ulteriore omaggio al compositore polacco.
In mezzo, composizioni originali di Emanuele Sartoris, pianista e compositore raffinatissimo che seguiamo da diversi anni, e Daniele di Bonaventura, pianista-bandoneonista di fama internazionale.
Notturni tecnicamente è un album che contamina due generi apparentemente distanti come la musica classica e la musica jazz. Contaminazione che permette di riproporre in vesti nuove e affascinanti il repertorio classico e nel contempo sperimentare nuove vie compositive.
Dal punto di vista emozionale è un album semplicemente stupendo. Abbandonarsi ad esso e ad un panorama crepuscolare significa innanzitutto armonizzarsi col creato e subito dopo, assecondando le immagini che la musica suggerisce, riaffiorano volti e situazioni sopiti nella memoria.
Torneremo migliori di prima si diceva, ma basta guardarsi attorno per capire che un’educazione ai sentimenti e alle emozioni sta diventando imprescindibile.
Notturni è uscito da pochi giorni per Caligola Records ma si candida ad essere uno dei più belli del 2021. Un pubblico grazie a Rosario Moreno della Blue Art Promotion per avermi dato la possibilità di ascoltare l’album in anteprima.

BlueArt Promotion
Caligola Records
Emanuele Sartoris
Daniele di Bonaventura

About the author

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi