News

CRASS presentano la RISTAMPA completa della DISCOGRAFIA in vinile e CD

Avatar
Scritto da Red

Stations Of The Crass, The Feeding Of The 5000 (The Second Sitting)
e Best Before 1984,
in vinile il 12 aprile 2019
in CD il 24 maggio 2019

Yes Sir I Will, Penis Envy, Ten Notes On A Summer’s Day
e Christ The Album
in vinile e CD il 28 giugno 2019

CRASS RECORDS / ONE LITTLE INDIAN / AUDIOGLOBE

Crass hanno annunciato la pubblicazione rimasterizzata dell’intera discografia che li ha resi una delle band fondamentali della storia del Punk britannico. I primi tre album, Stations Of The Crass, The Feeding Of The 5000 (The Second Sitting) e Best Before 1984, introvabili per diversi anni, saranno disponibili in vinile da venerdì 12 aprile, e in CD dal 24 maggio. Seguirà il 28 giugno la pubblicazione (in vinile e CD) degli album rimanenti: Yes Sir I Will, Penis Envy, Ten Notes On A Summer’s Day e Christ The Album. Gli album saranno tutti pubblicati attraverso l’etichetta della band Crass Records e distribuiti da One Little Indian.
L’annuncio è stato anticipato da un paio di azioni che hanno sorpreso i fan di lunga data, come il download gratuito di Best Before 1984 per sole 24 ore la scorsa settimana, e l’invio massivo degli stencil con il famigerato logo che la band e il suo nutrito zoccolo duro usavano disegnare con lo spray in tutta Londra, metropolitana compresa, durante il periodo di attivismo.

Rimbaud, co-fondatore di Crass e della celebre casa aperta Dial House nell’Essex (insieme al compagno di gruppo Gee Vaucher), ha detto a proposito del giveaway dell’album Best Before 1984:

“Crass was then and this now, but the lyrics remain tragically relevant, indeed, Crass were often so prophetic that it’s only now that their warnings might make sense to those who in the day preferred to keep their heads firmly buried in the sand. ‘Global warming? Nah, let’s go down the lido.’ Where the Pistols and The Clash now sit comfortable in the backlit annuls of rock’n’roll history, Crass continue to contribute to the ever-growing voice of global dissent.”

Durante gli anni ’70 e i primi anni ’80 Crass erano in prima linea nella scena Punk londinese, promuovendo l’anarchia quale ideologia politica e rendendo popolare il movimento punk anarchico. La band credeva nell’azione diretta: organizzava occupazioni abusive, diffondeva messaggi antifascisti e incoraggiava la resistenza alle pubbliche autorità attraverso la realizzazione del tutto artigianale di libretti informativi, e la creazione di forme d’arte come collage musicali, poesie, filmati.

Negli anni successivi allo scioglimento della band, i singoli componenti hanno continuato a lavorare a progetti di arte, musica, poesia per diffondere le loro idee: come per esempio le pubblicazioni di Eve Libertine con la recitazione del poema “SEA” di Jack Kerouac, e di Penny Rimbaud con il lodato spoken word dedicato al poema di guerra di Wilfred Owen “What Passing Bells”.

About the author

Avatar

Red

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi