Sound&Vision

Chiara Dello Iacovo @ Sparwasser

Bruno Pecchioli
Scritto da Bruno Pecchioli

Chiara conquista tutti

Cessati gli echi sanremesi, abbiamo avuto il piace di assistere al concerto di una che, appena un anno fa, il palco dell’Ariston lo ha affrontato e affascinato grazie al suo talento cristallino ed alla sua innata semplicità, arrivando seconda fra le Nuove Proposte col brano “Introverso”.
Chiara dello Iacovo – piemontese, classe 1995 – è un’artista che conserva certamente la spensieratezza della sua giovane età a cui, però,
affianca cervello e voce da artista matura.
In poco tempo Chiara ha conquistato tutti: 3 premi al Tour Music Fest 2014 , premio della critica a Musicultura 2015, premio per “Miglior Esibizione Live” e premio “Sala Stampa – Lucio Dalla” a Sanremo 2016.
E’ decisamente una che ha alle spalle un bel p0′ di gavetta cominciata, anni or sono, in un istituto di musica piemontese fra mille saggi di pianoforte.
Oggi Chiara, dopo un album (“Appena Sveglia”, edito da Rusty Records) ed un tour, è tornata a raccontarsi al suo pubblico con la sua “Uscita d’emergenza” e, per la data romana di sabato 18 febbraio, ha scelto lo Sparwasser, zona Pigneto.
Si riempie quasi subito il locale, segno evidente che la voglia di ascoltare ancora una volta le note della giovane artista è davvero tanta così come tanta è la voglia di Chiara di vivere appieno il “suo” palco e perchè no, anche “la sua città”.
E’ bello e variegato il suo pubblico: ci sono giovani e meno giovani, tutti accomunati dalla voglia di sedersi per terra ed ammirare
i repentini cambi di costume proposti loro da una performer da sempre molto attenta all’aspetto “teatrale” e visivo di ogni suo show.
Si presenta accompagnata da un’inedita formazione in trio (da due soli musicisti, Fabio Brunetti e Alberto Rubatti) e, a ben guardare, si destreggia alla grande sul palco, alternando l’uso della chitarra, a quello del basso e del pianoforte.
Percepiamo il suo live come una continua ricerca di “nuovi abiti” per i pezzi contenuti in “Appena Sveglia” i quali, sapientemente riarrangiati,
accolgono in pieno il gradimento della gente di Roma, in un continuo sussultare di cuori e voci.
Articolo e Foto di Bruno Pecchioli

 

About the author

Bruno Pecchioli

Bruno Pecchioli

Bruno "Pek" Pecchioli. Romano per nascita e tradizione.
Fotografo per consapevolezza e necessità.
Viaggiatore periodico.
Ferocemente dipendente da ciò che meraviglia.
E la musica è meraviglia. Sempre. Until the end.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi