Recensioni

Carlo Aonzo – L’Emigrante, I Viaggi del Mandolino

Fortunato Mannino

È capitato a tutti di sentire etichettare l’Italia con la frase: spaghetti, pizza e mandolino. Un modo di dire usato spesso in senso dispregiativo, ma che ha in sé delle verità: la prima è che eravamo e siamo un popolo di migranti; la seconda è che, nonostante il passare del tempo, rimaniamo legati alle nostre radici e alle nostre tradizioni; la terza è che abbiamo esportato la nostra cultura in tutto il globo. Una Cultura che, spiace dirlo, spesso noi stessi abbiamo dimenticato e non mi riferisco, ovviamente, agli spaghetti e alla pizza. L’argomento che affrontiamo oggi, infatti, è il mandolino e la domanda è: quanto ne sapete di questo strumento e di una storia che spesso viene associata al nostro essere italiani? Spero tanto, ma posso dirvi che seguire il breve documentario che presentiamo oggi ha rappresentato per me una vera e propria scoperta.
La seconda domanda a cui bisogna rispondere è: perché un documentario sul Mandolino? Le risposte sono essenzialmente due. La prima è che SOund36 fa cultura musicale quindi non dove meravigliare la presenza di un documentario. La seconda è che a raccontare questa affascinante storia è il Maestro Carlo Aonzo, ovvero, uno dei mandolinisti più importanti e influenti della scena mondiale.
Il curriculum è impressionante quanto la sua bravura, tanto che questo breve ma importantissimo excursus gli è stato commissionato dal Dipartimento Culturale del CO.AS.IT. di Melbourne dopo il suo tour australiano.
Il titolo, non a caso, è L’Emigrante – I Viaggi del Mandolino e, nello specifico, vengono approfonditi personaggi e musicisti italiani e non che hanno legato il loro nome sia al mandolino che all’Australia.
Chi volesse approfondire la storia italiana di questo affascinante strumento, può ricercare in rete la serie di documentari che il Maestro Carlo Aonzo ha realizzato e che hanno come titolo L’Italia dei 1000 mandolini, o se si preferisce ascoltare le sue interpretazioni di classici della musica italiana si può acquistare Mandolitaly, che è il suo ultimo lavoro discografico.
Prima di lasciarvi alla visione di questo bel documentario un ringraziamento a Rosario Moreno e alla sua BlueArt Promotion, che ha voluto condividere con il sottoscritto e i nostri lettori questa bella pagina di Musica.
La bella foto che accompagna queste righe è stata scattata da Angelica Colombini.

About the author

Fortunato Mannino

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi