Sound&Vision

Buon Compleanno Radio Pianeta ñ 40 anni on air

Gigi Fratus
Scritto da Gigi Fratus

26.10.2019
Sala Teatro Giovanni XXIII∞, Cividate al Piano (Bg)

Ospiti:
Sagi Rei
L’Aura
Simone Tomassini

Compie 40 anni la sempreverde Radio Pianeta che si conferma come una delle realtà piu’ longeve del panorama radiofonico italiano. Ospiti d’eccezione si sono alternati sul palco della Sala Teatro Giovanni XXIII∞ che risulta gremita in ogni ordine di posto. A festeggiare il compleanno ci sono Sagi Rei. L’Aura e Simone Tomassini. Ad aprire le danze sarà il cantautore israeliano, ma bergamasco d’adozione, che accompagnato dalla moglie Helena Tironi ha deliziato il pubblico con i suoi vecchi successi ma, sopratutto, con i brani del nuovo album “Original Songs“.
I pezzi nuovi si mescolano alle hit piu’ datate in perfetta armonia fino a giungere ad una meravigliosa interpretazione dell’ “Halleluja” di Leonard Cohen che fa percorrere piu’ di un brivido agli spettatori. Dopo di lui, sul palco si palesa un’altra perla della musica italiana. Trattasi di L’Aura, una ragazza con la musica nel sangue ed una voce angelica ma che sa graffiare quando serve. Autrice di testi di sicuro pregio, la ricordiamo, oltre che per le partecipazioni al Festival di Sanremo, per i numerosi duetti con artisti del calibro di Enrico Ruggeri, Gianluca Grignani, Nek e Laura Pausini. Durante la serata propone i suoi brani piu’ celebri ed il pubblico apprezza con applausi sinceri non solo le canzoni eseguite ma anche gli intermezzi nei quali L’Aura racconta aneddoti ed esperienze che l’hanno attraversata lungo la sua carriera. A chiudere il cerchio delle celebrazioni del quarantennale di Radio Pianeta è il rocker brianzolo Simone Tomassini. Esploso nel 2004 grazie alla partecipazione al Festival di Sanremo con il solo nome Simone. Viene ingaggiato dalla Bollicine di Vasco Rossi e comincia a girare l’Italia con il Kom. E la notorietà aumenta di conseguenza.
A parte ciò, bisogna sottolineare come Simone sia rimasto una persona semplice e disponibile. Sul palco si destreggia con naturalezza e simpatia. Tra una battuta e l’altra intona i suoi cavalli di battaglia, “Quando sei ragazzo”, “Giorni” (scritta con Vasco Rossi), fino ad arrivare a “1928”, un testo dedicato al nonno Felice e che ne racconta le gesta e le fatiche:
Sono nato nel 1928
mi chiamo Felice di nome e di fatto
mangio sardine
voglio una una casa e una famiglia
e alle 5: 00 mi suona la sveglia
Presenta in ultimo il nuovo singolo “Ovunque”, una sferzata di rock all’italiana energico e diretto.
Una serata all’insegna quindi della buona musica e di un anniversario importante per una radio importante. Che altro aggiungere se non augurare altri cento di questi giorni e darci appuntamento, a Dio piacendo, al 50 compleanno di Radio Pianeta!

Articolo e Foto di Gigi Fratus


 

About the author

Gigi Fratus

Gigi Fratus

Nato a Seriate (Bg) nel 1969, due grandi Amori, mio figlio Mattia e la mia Morgana, un’Aprilia RSV del 2003.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi